Lipari, cave di pomice a rischio

Lipari, cave di pomice a rischio

La cava di  pomice di Porticello sarebbe a rischio crollo e il sindaco, Marco Giorgianni, ha emesso una ordinanza urgente diffidando il curatore fallimentare della «Pumex Spa», Massimo Galletti, a
procedere entro 60 giorni alla messa in sicurezza di tutta l’area e di procedere alla rimozione e allo smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi e non e di quelli urbani abbandonati e depositati in modo incontrollato. «Se non sarà fatto – dice il sindaco – ci penserà l’amministrazione e poi presenterà il conto». «Il prossimo atto che l’amministrazione si accinge a notificare alla curatela –
spiega Angelo Sidoti, consulente alle aree pomicifere – è l’azione di rivendica e possessoria dei terreni e fabbricati di proprietà comunale siti in località Porticello. Le stesse attività verranno successivamente replicate anche nei confronti della società Italpomice, controllata dalla stessa Pumex, dopo attenta valutazione con i legali dell’Ente». Dopo quasi tre mesi di fermo, i 40 dipendenti ex Pumex hanno ripreso il lavoro al Comune di Lipari grazie ai 600 mila euro che il governo regionale per il 2016 ha previsto nella finanziaria.

Articoli simili

Posta un commento