Nota del consigliere Magistri sul futuro dell’ospedale di Milazzo

Nota del consigliere Magistri sul futuro dell’ospedale di Milazzo

Il consigliere Simone Magistri ha presentato una nota – allegata al presente comunicato – nella quale si sofferma sulla situazione della sanità del comprensorio ed in particolare sugli effetti che potrebbero scaturire dalla definizione dell’assetto ospedali riuniti Milazzo-Barcellona. Nel citare diverse problematiche emerse anche nel corso di un recente incontro tra il manager Sirna e i sindaci di Milazzo e Barcellona, il consigliere rileva – nell’ottica di un miglioramento dei servizi offerti all’utenza- l’esigenza di procedere ad interventi di potenziamento ed adeguamento strutturale dell’ala nord del reparto di Pronto Soccorso dell’ospedale di Milazzo, primo in provincia per prestazioni erogate, oltre a sostanziali interventi di adeguamento e rinnovo delle esistenti apparecchiature, specie presso i reparti di Radiologia, Chirurgia ed Endoscopia.

“Si richiede infine all’amministrazione – scrive ancora Magistri – un forte intervento politico-istituzionale al fine di scongiurare il paventato declassamento dell’Unità di Medicina Trasfusionale, che vanta il più grosso bacino d’utenza dell’ASP Messina, da unità operativa complessa a mera unità operativa semplice alle dipendenze del Nosocomio di Patti.

E’ giunto dunque il momento che l’Amministrazione milazzese si faccia finalmente sentire, su queste come su altre tematiche, in tutte le competenti sedi istituzionali, ivi compreso il governo regionale amico, al fine di scongiurare l’ennesima ed insopportabile spoliazione ai danni della Comunità Milazzese, dopo Giudice di pace, Agenzia delle entrate e Serit”.

Articoli simili

Posta un commento