Quattro bulgari sorpresi a “cannibalizzare” auto rubate

Quattro bulgari sorpresi a “cannibalizzare” auto rubate

Nella decorsa notte la Polizia Stradale di Aprilia e il Commissariato di P.S. DI Anzio – Nettuno, hanno tratto in arresto quattro cittadini bulgari sorpresi all’interno di un capannone industriale nella zona nord di Aprilia mentre  “cannibalizzavano” un’autovettura BMW serie 1 risultata essere stata rubata alcuni giorni fa ad Ariccia.

Una quinta persona di cittadinanza italiana, è stata denunciata in stato di libertà per concorso in riciclaggio.

All’interno del capannone è stato rinvenuto anche un autoarticolato con targhe bulgare nel quale erano accuratamente nascoste numerose parti di autovetture (cofani, portiere, paraurti) e 10 propulsori tutti appartenenti a veicoli di prestigio come Mercedes, Jaguar, BMW e Volkswagen, per le quali sono in corso accertamenti per verificarne  la provenienza.

Gli inquirenti hanno proceduto inoltre al sequestro amministrativo ai fini della confisca, dell’intera attrezzatura presente all’interno del capannone perché utilizzata per l’attività abusiva di autofficina e sono state contestate sanzioni amministrative per oltre 10.000,00 euro.

Al termine delle formalità di rito, i quattro cittadini bulgari sono stati accompagnati presso la Casa Circondariale di Latina  a disposizione del Magistrato.

 

Articoli simili

Posta un commento