RIUNIONE OSSERVATORIO NAZIONALE SUI FURTI DI RAME

RIUNIONE OSSERVATORIO NAZIONALE SUI FURTI DI RAME

 

Si è tenuta, presso la Direzione Centrale della Polizia Criminale, la riunione dell’Osservatorio Nazionale sui Furti di Rame, organismo presieduto dal Vice Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Direttore Centrale della Polizia Criminale,  Prefetto Antonino Cufalo, e di cui fanno parte rappresentanti delle Forze di Polizia, dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, di Confindustria, Ferrovie dello Stato Italiane s.p.a., Enel s.p.a.,Telecom Italia s.p.a., Vodafone Italia S.p.A e Anie (Federazione nazionale imprese elettrotecniche e elettroniche).

Istituito presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, Direzione Centrale della Polizia Criminale, l’Osservatorio agisce secondo il principio della cosiddetta “sicurezza partecipata”.

Nel corso dell’incontro, è stato deciso di accogliere la richiesta della società di telefonia Wind Telecomunicazioni S.p.a di far parte del suddetto Organismo.

A margine della riunione i partecipanti hanno posto l’attenzione sulla efficacia degli interventi di prevenzione generale e dell’attività di contrasto condotta dalle Forze di Polizia, orientata sempre più ad investigazioni strutturate, che hanno consentito, di concerto con l’Autorità Giudiziaria, l’adozione di diversi provvedimenti di sequestro patrimoniale.

 

 

 

Articoli simili

Posta un commento