Il “Nuovo Partito Socialista” attraverso il suo Commissario Marano ci invia una nota sui rifiuti

Il “Nuovo Partito Socialista” attraverso il suo Commissario Marano ci invia una nota sui rifiuti

L’amministrazione comunale del PD in questi giorni  ha predisposto la delibera del Riequilibrio di Bilancio e l’ha fatta votare alla sua maggioranza consiliare nel tentativo di evitare un dissesto finanziario che a parer nostro come “Nuovo PSI” a fronte dei 44 milioni di Euro di debiti sarà inevitabile. Ciò  ha messo in evidenza sin da subito  quello  che noi paventavamo da tempo, ovvero il mantenimento inalterato della Tari, la Tariffa sui rifiuti che molto ha fatto discutere e che per il 2016 conferma il costo di 7 milioni di Euro. Nonostante siano stati tagliati alcuni servizi come la raccolta domenicale le Imposte restano  ancora altissime  per cittadini ed attività economiche anche per quest’anno e se entro il 31 dicembre  non partirà la raccolta differenziata  è chiaro che il costo delle bollette, a fine anno, sarà aumentato per coprire il costo totale del servizio mancante.

In campagna elettorale il nuovo sindaco aveva preannunciato che i cassonetti della raccolta sarebbero scomparsi dalle strade e che sin da subito si sarebbe effettuata la Differenziata ma sappiamo benissimo che così le cose sino ad oggi non sono andate. Lo stesso capo dell’amministrazione mesi addietro ha nominato un esperto sul tema dei rifiuti a titolo gratuito per poter redigere un piano così come previsto dalle direttive Europee e portare anche Milazzo al 65% per cento della raccolta differenziata, percentuale che in Sicilia doveva essere raggiunta entro il 2015 ma invece siamo al di sotto del 12.

Restiamo in attesa di conoscere Questo Piano Comunale sul sistema dei Rifiuti che dovrebbe quanto meno portare al dimezzamento delle imposte locali  per cittadini e imprese  e poter  dare una valutazione Politica all’operato dell’esperto nominato dal Sindaco.

Giuseppe Marano   Commissario Prov. Nuovo PSI 

Articoli simili

Posta un commento