CALCIO: PIETRO LO MONACO TORNA AL CATANIA

CALCIO: PIETRO LO MONACO TORNA AL CATANIA

 

Pietro Lo Monaco dopo quattro anni torna al Catania. L’ ex Amministratore Delegato del Catania dei miracoli aveva lasciatoPIETRO-LO-MONACO Torre del Grifo ( il centro sportivo quartier generale del Calcio Catania) il 30 giugno del 2012 a conclusione di un ottimo Campionato di Serie A che la squadra rossazzurra aveva disputato con il giovane allenatore Vincenzino Montella. Lo Monaco, per divergenze con il Presidente Pulvirenti, andò via sbattendo la porta ma lasciando un pezzo del suo cuore a Torre del Grifo. “Da quel giorno non sono riuscito più a vedere una partita del Catania”  ha dichiarato  Lo Monaco  nel corso di un’intervista tempo fà in una nota trasmissione sportiva nazionale. Quattro anni di gelo. Quattro anni di silenzi, di comunicazioni interrotte, di durissime accuse di querele e carte bollate spedite in Tribunale. L’uno contro l’altro sempre più a muso duro. Ma nella vita mai dire mai, e nei giorni scorsi è avvenuto quello che orma nessuno ci sperava più, cioè l’incontro tra Pulvirenti e Lo Monaco che ha portato ad una pacificazione per il bene del Calcio Catania. Di sicuro i due hanno chiarito quel che c’era da chiarire spazzando via ombre e vecchi rancori per tornare uniti e forti come prima. Lo Monaco ha gestito per tanti anni le società sportive di Pulvirenti, prima l’Acireale in serie C1 e poi il Catania. Dieci anni in rossazzurro indimenticabili e ricchi di soddisfazioni. Lo Monaco, infatti, con il Catania conquistò la promozione in serie A rimanendovi poi per 8 anni di fila. Il Catania in serie A era diventato infatti una società modello con una gestione accurata e realizzando anche importanti plusvalenze ( su tutte le vendite di Vargas alla Fiorentina 12 milioni e Martines alla Juventus 12 milioni), la valorizzazione di allenatori come Marino, Zenga, Mihajlovic, Simeone (oggi all’Atletico Madrid) e Vincenzino Montella. Lo Monaco, a Catania, ha rivalutato e scoperto tanti ottimi giocatori come Mascara, Baiocco, Spinesi,  Vargas, Martines, Morimoto, Bizzarri, Alvarez, Izco, Spolli, Silvestre,  Capuano, Marchese, Max Lopez, Bergessio, Gomez, Lodi, Legrottaglie e tanti altri.  Con Lo Monaco il Catania ha costruito il Centro Sportivo di”Torre del Grifo” giudicato dagli addetti ai lavori tra i più belli d’Europa. Poi il divorzio e il declino per entrambi, il Catania è sprofondato in soli tre anni dalla serie A alla Lega Pro, mentre Lo Monaco non ha avuto fortuna nelle avventure di Genova, Palermo e Messina. Adesso a Catania bisogna voltare pagina e ricostruire tutto. E’ vero che da circa un anno la società è stata messa in vendita, ma fino ad oggi, realmente, non ci sono state vere intenzioni di acquisto ma solo timide informazioni sfociate nel nulla di fatto. Ed allora, via al progetto del nuovo Catania con il Lo Monaco bis. Giovedì, infatti, si riunirà il Consiglio di Amministrazione del Calcio Catania per nominarlo nuovo Amministratore Delegato e subito dopo Lo Monaco si metterà al lavoro per ristrutturare la Società e programmare la nuova stagione.

Articoli simili

Posta un commento