Il programma dell’estate milazzese 2016

Il programma dell’estate milazzese 2016

Gli assessori Piera Trimboli (Turismo) e Salvo Presti (Cultura) hanno definito il programma delle manifestazioni estive che si svolgerà in diverse location: Castello, Atrio del Carmine, ma anche Borgo e Tono. Un “cartellone” abbastanza ricco che contiene diversi eventi di livello nazionale come “La Notte Romantica nei Borghi più belli d’Italia” – Un evento per celebrare l’amore e la bellezza in tutte le sue forme che si terrà giorno 25 giugno;  il “TonoSummerFest2016” (2 luglio) : Sport, fitness e live music con i Kunsertu e animazione con Radio 105 con Dj Marco Comollo e la tappa “MareFestival” cinema musica cultura e moda col Marefestival – Premio Massimo Troisi Evento esclusivo atteso nel panorama siciliano e dal 30 al Agosto nella cortina del Porto ore 19 “Gnam Fest” Festival europeo del cibo di strada: cibo italiano e internazionale, appuntamento per gli amanti dello street food promosso dall’Associazione Extravaganza.

Altri appuntamenti clou le serate nell’Atrio del Carmine con Pino Insegno (2 agosto) ed Enrico Guarnieri e Salvo La Rosa (26 agosto). Da seguire poi il mish-mash festival; la “notte rosa”; la mostra internazionale oltre la visione e il cinema all’aperto “Ciak sotto le stelle” rassegna cinematografica al Tono.

Importanti  il concerto dell’8 agosto (Atrio del Carmine) dell’orchestra Filarmonica di Tirana” diretta dal maestro Orazio Baronello e poi al Castello nel week-end di ferragosto con la rievocazione medievale a cura dell’associazione Katabba, e poi nei giorni 10-11 settembre  “Dragon Fest” – Giochi, tornei, spettacoli, workshop, rievocazioni stile medievale fantasy a cura dell’Associazione F.d.V. Confermate anche quest’anno le sagre popolari di Vaccarella e Santa Marina.

Di rilievo anche le numerose mostre fotografiche e pittoriche, le manifestazioni sportive, tra le quali la Gran Fondo Nibali e ancora le serate di jazz e musica live al Borgo antico.

A settembre poi naturale epilogo con la tradizionale festa di Santo Stefano che avrà un ulteriore programmazione.
Come ha affermato l’assessore Trimboli  “si è cercato di inserire i vari settori artistici evitando di concentrare tutto al Castello. Si spiega così l’apertura ad aree turisticamente importanti come il Borgo ed il Tono. Un’offerta variegata che porterà a Milazzo anche personaggi noti del mondo dello spettacolo. Alcune rassegne saranno gratuite, altre avranno lo sbigliettamento per consentire alle compagnie di recuperare i costi, altre ancora siamo riusciti a metterle in cartellone grazie alla collaborazione di diverse associazioni e gruppi.  Ritengo insomma che siamo riusciti a dar corso ad una programmazione intensa e di qualità che mi auguro sia apprezzata dai turisti e dai nostri concittadini”.
L’assessore Presti da parte sua si è voluto soffermare sull’inedita rassegna “Castroreale Milazzo jazz” che – ha detto – porterà nella nostra città artisti di rilievo internazionale e che risponde alle contemporanee esigenze di apertura di reti sul territorio e narrazioni culturali del comprensorio

 

Articoli simili

Posta un commento