Juventus, centro di gravità permanente

Juventus, centro di gravità permanente

Salvino Cavallaro – Il mercato estivo entra nella sua fase più importante, ma è la Juventus che si è proposta fin dall’inizio come società che ha idee chiare e un potere d’acquisto non indifferente. Dopo l’incontro avvenuto in Lega tra il presidente De Laurentiis e l’amministratore delegato della Juve Beppe Marotta, sembrerebbe che la trattativa per Gonzalo Higuain si sia conclusa con un nulla di fatto. Infatti, alla proposta di Marotta di voler pagare la clausola rescissoria di 95 milioni di Euro con un contributo di giocatori da scegliere tra Zaza, Pereyra, Rugani, Lemina, Sturaro e milioni, il presidente partenopeo ha risposto negativamente perché esige soltanto il denaro contanti. Ma la storia non sembrerebbe ancora archiviata, in quanto bisognerà vedere come la prenderà il giocatore argentino che pare abbia dato segni di insofferenza al pensiero di restare a Napoli. Almeno questo è quanto si evince dalle parole del fratello di Gonzalo Higuain che gli fa da procuratore. Così si esprime Beppe Marotta dopo l’incontro con De Laurentiis: “Non c’è trattativa di mercato per il momento, non vogliamo pagare la clausola. Prendendo Higuain, la Juventus si renderebbe antipatica? Se non si può trattare, non c’è niente da fare. L’argomento è chiuso. Per ora…..” Ed è proprio quel “per ora” che lascia pensare ad altri eventuali sviluppi che si potrebbero aprire nei diversi scenari di calciomercato. Queste, invece, le parole di Aurelio De Laurentiis: “Non ci sono mai stati veri e propri contatti e la Juventus non vuole pagare la clausola rescissoria, me lo ha confermato Marotta. Ma esiste un contratto e quindi va rispettato. La Juventus è intelligente, è una società di razza, non è nata l’altro ieri e sa che questa è una battaglia persa. E’ una società che ha classe e in questo caso non interviene a disturbare. Forse il giocatore potrebbe, ma non credo.” Intanto il contratto di Gonzalo Higuain è in scadenza e pare che non lo voglia rinnovare. L’argentino ha 29 anni ed ha in mente di volere vincere qualcosa in carriera. Per questo vorrebbe cambiare aria. Vedremo cosa accadrà. Intanto si ripresenta l’interesse della Juve per Cavani, mentre il Manchester United ha chiesto ufficialmente l’incontro con la società bianconera per l’acquisto di Pogba con un’offerta di 103 milioni di euro. E c’è anche l’accordo con la Dinamo per Pjaca, che sarà a Torino giovedì prossimo per le visite mediche. Per averlo la Juve ha versato 22.5 milioni di Euro. Dunque, dopo avere già acquistato Dani Alves, Benatia, Pjanic, Pjaca, la Juve è molto attiva sul mercato in entrata perché oltre all’interesse palesato per Higuain, sta intensificando i contatti con il Palmeiras per Gabigol, un talentino brasiliano per cui la società di Corso Galileo Ferraris si sta inserendo prepotentemente per averlo alla sua corte. Nell’ambiente circola anche il nome di Andrè Gomes, come eventuale altra idea di mercato. Insomma, nonostante aver perso Morata, Padoin e Cuadrado, la Juve è più che mai battagliera, dimostrandosi decisa ad annullare il gap che ancora esiste tra lei, il Bayern Monaco, il Real Madrid, il Barcellona e qualche altra forza europea. Chiari segnali di una Chempions League che si vuole conquistare a tutti i costi.

      

Articoli simili

Posta un commento