Marano, Psi: senza un vero Piano regionale sui rifiuti con gli appositi Impianti di Compostaggio la differenziata è un Bluff e per i comuni ci saranno più costi e nessun risparmio

Marano, Psi: senza un vero Piano regionale sui rifiuti con gli appositi Impianti di Compostaggio la differenziata è un Bluff e per i comuni ci saranno più costi e nessun risparmio

Nuovo PSI Messina: la differenziata è un bluff dei Comuni?

 

Il grande spreco della differenziata trasformata nell’Isola da risorsa a costo, con rifiuti differenziati gettati in discarica perché non ci sono impianti di compostaggio, con impianti privati in regime quasi di monopolio con costi di conferimento per i Comuni esorbitanti e uguali a quelli delle discariche, come avviene a Palermo. Uno spreco da 20 milioni di euro l’anno, soldi che potrebbero servire per ridurre le tasse sui rifiuti. A tanto ammonta il valore delle 100 mila tonnellate di organico differenziato ogni anno nell’Isola che potrebbero essere vendute per ricavarne energia e fertilizzante.
La differenziata va in discarica.
A Milazzo per esempio anche se sta partendo un primo progetto di differenziata noi ci chiediamo E l’organico che da solo vale il 42 per cento della differenziata dove dovrebbe andare a finire? E’ una precisa domanda che come Nuovo Partito Socialista rivolgiamo al sindaco e all’assessore all’ambiente. Restiamo convinti che l’organico viene gettato in discarica come i rifiuti indifferenziati, pagando una tariffa salata a tonnellata. Un bluff, perché così non ha senso fare la differenziata: non si producono risparmi e non si fa davvero ecologia».
La situazione riguarda moltissimi comuni del Messinese come Messina e Villafranca. Difatti in Sicilia gli Appositi Impianti sono fantasma.
Il problema è che nell’Isola delle discariche mancano gli impianti di compostaggio. Ce ne sono, realmente attivi, non più di cinque, tutti concentrati nelle province di Catania e Trapani. E in grandissima parte privati. Fare la raccolta differenziata in queste condizioni è solo un costo e non produce alcun vantaggio e in un regime di monopolio si subiscono i pezzi dei privati senza poter “vendere” questo prodotto per ricavarne energia o fertilizzante».

 

Articoli simili

Posta un commento