Monitoraggio autostrade e ferrovie italiane

Monitoraggio autostrade e  ferrovie italiane

Viabilità Italia continua a monitorare le condizioni del traffico stradale e ferroviario in questo ultimo sabato del mese di luglio, giornata caratterizzata con bollino rosso.

L’intensità del traffico è in deciso aumento in numerose parti della rete autostradale e si registrano rallentamenti e code in ingresso ai caselli delle principali località turistiche.

La situazione più critica si registra nel quadrante nord/est ove è stata attiva fino a poco fa la deviazione del traffico che percorre la A4 in direzione di Trieste verso la autostrada A27 per poi proseguire sull’A28 e rientrare in A4 alla barriera di Portogruaro. Anche in A23 a causa di provvedimenti di limitazione alla circolazione sull’autostrada A11 in Austria tra Villach e la Slovenia, si registrano forti rallentamenti all’altezza di Udine in direzione Palmanova, con la chiusura dell’accesso in A23 da Udine Sud in direzione sud, mentre per il traffico diretto in Slovenia/Croazia è stato disposto il dirottamento sulla A34 “Villesse-Gorizia”.

Oltre a raccomandare il rigoroso rispetto della distanza di sicurezza ed il mantenimento di comportamenti prudenti, è opportuno richiamare l’attenzione affinché i conducenti non si distraggano o non vengono distratti a causa dell’utilizzo di tecnologie a bordo del veicolo.

Al fine di agevolare gli spostamenti è già attivo dalle ore 08 e perdurerà fino alle ore 22 odierne il divieto di circolazione per i mezzi pesanti che sarà nuovamente attivo dalle ore 07 di domani domenica 31 luglio.

SITUAZIONE DEL TRAFFICO

Queste le notizie di maggiore rilievo:

A1: direzione sud- coda di 1 km alla barriera di Milano sud; coda a tratti tra Piacenza Nord e Fidenza; coda a tratti tra Fabro e Attigliano;

direzione nord – coda tra Firenze Impruneta e bivio A1/Variante;

A4: coda di 5 km tra Brescia Centro e Desenzano per incidente già risolto;

code a tratti tra Venezia Est e San Giorgio di Nogaro e 6 km tra Redipuglia e Barriera di Trieste Lisert; coda tra San Giorgio di Nogaro e Latisana in direzione di Venezia;

A7: coda tra bivio A14/A7 e bivio A7/A12 per incidente in direzione di Milano;

A9: coda di 6 km tra Como centro e Chiasso per attraversamento Dogana svizzera, mentre in direzione Sud coda tra Como Monte Olimpino e Como Grandate ed in entrata alla barriera di Como Grandate;

A10: direzione Italia- 1Km tra Confine di Stato e Ventimiglia; coda a tratti di circa 20 Km tra Albenga e Spotorno e code tra Genova Voltri e bivio A10/A7;

direzione Francia – 3Km di coda tra Savona e Spotorno e 1km di coda tra Bordighera e Confine di Stato;

A12: code tra bivio A12/A7 e Genova Nervi per incidente e code a tratti tra Colesalvetti e Rosignano in direzione Rosignano;

A14: direzione sud – code a tratti tra bivio A14/A1 e Faenza e tra Porto San Elpidio e Grottammare;

direzione nord – code a tratti tra Forlì e Bologna Fiera;

A22: coda di 4 km tra nodo A22/A4 e Nogarole Rocca per incidente in direzione sud e code a tratti tra Chiusa Val Gardena e Rovereto Nord. In direzione confine con l’Austria code a tratti tra Verona Nord e Trento Nord;

A23: coda di 14 km tra Udine Nord e bivio A4/A23; coda di 3km in uscita alla barriera di Ugovizza per traffico intenso e coda di 1 Km tra Tarvisio ed Ugovizza in direzione sud;

A27: coda di 2 km tra Belluno Svincolo e Bivio A27/SS 51 Alemagna;

A50: code tra interconnessione A8 e barriera di Terrazzano e code alla barriera di Terrazzano;

A57: code tra Terraglio ed il bivio con la A27 in direzione di Trieste;

PREVISIONI METEOROLOGICHE

Nel corso del fine settimana l’anticiclone nord-africano porterà sul nostra penisola una fase di tempo più stabile. Si registreranno temperature in graduale aumento fino a punte di caldo intenso. Nella giornata di domenica, però, una saccatura che insisterà sul nord Europa favorirà lo sviluppo di temporali sulle regioni dell’arco alpino.

Secondo lo scenario meteorologico elaborato dal Centro funzionale centrale del Dipartimento della protezione civile, oggi, sabato 30 luglio è previsto tempo stabile ma nel corso del pomeriggio potranno verificarsi isolati e brevi rovesci sui settori alpini, sui massicci abruzzesi e su quello della Sila. Si registreranno temperature in generale rialzo di 2 o 3 gradi nei valori massimi, con valori mediamente elevati (fino ai 32/34°C) sulla Pianura Padana, nella Valle dell’Adige, sulle zone pianeggianti interne di Lazio, Toscana e delle isole maggiori, sulla Basilicata ionica e sulla Puglia, con punte a cavallo dei 35°C specie su entroterra pugliese, Metaponto, piana di Catania e entroterra sardo meridionale.

Per la giornata di domenica 31 luglio il tempo sarà inizialmente stabile ma si prevede il rapido sviluppo dal pomeriggio di attività temporalesca lungo l’arco alpino e prealpino. Questi fenomeni potranno localmente sconfinare alle adiacenti zone di pianura. Le temperature subiranno un ulteriore rialzo nei valori massimi su gran parte del Paese con punte anche superiori ai 35°C soprattutto sulla Pianura Padana, sulle zone interne delle isole maggiori, sulla Puglia e sui settori ionici lucani.

CIRCOLAZIONE FERROVIARIA

Saranno 580 mila i viaggiatori che in questo ultimo weekend di luglio sceglieranno le Frecce e i treni nazionali di Trenitalia per i propri spostamenti e per raggiungere le località di vacanza.

 Gli hub ferroviari principalmente interessati dall’esodo sono Roma e Milano. Dalle due città infatti partiranno e arriveranno nel complesso 380 mila passeggeri. Numeri importanti a cui si aggiungeranno le migliaia di passeggeri che viaggeranno sui treni regionali per le gite anche di un solo giorno in direzione delle località costiere.

 Saranno 25 milioni, secondo le proiezioni di Trenitalia elaborate in base alle prenotazioni già ricevute, i viaggiatori che entro la fine dell’estate si sposteranno lungo la Penisola con i treni nazionali. I flussi maggiori interesseranno i treni delle direttrici adriatica, tirrenica e quelle per le principali città d’arte e per le località di montagna.

Le Sale Operative centrali e territoriali di Trenitalia e di Rete Ferroviaria Italiana stanno monitorando da giorni, senza soluzione di continuità, la circolazione ferroviaria.

La Protezione Aziendale del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, in costante contatto con le Sale Operative di RFI e delle Imprese Ferroviarie, è presente nelle principali stazioni della rete nazionale per la gestione dei flussi di viaggiatori, nonchè in linea per il monitoraggio delle criticità di security e a bordo treno per il supporto al personale viaggiante e ai passeggeri.

Inoltre FS Italiane e Polizia Ferroviaria hanno riproposto la campagna informativa “Stai Attento! Fai la differenza” per informare i viaggiatori sui comportamenti cautelativi da adottare per evitare furti e truffe a loro danno.

Massima attenzione anche sul fronte dell’informazione. Oltre che nelle stazioni, i viaggiatori potranno tenersi aggiornati sul traffico ferroviario e su ogni altra notizia utile consultando fsnews.it, il quotidiano online di FS Italiane, ascoltando FSNews Radio sul web e in oltre 400 stazioni, collegandosi a @fsnews_it, il profilo Twitter del Gruppo, o consultando viaggiatreno.it.

CONSIGLI ED INFORMAZIONI PER GLI AUTOMOBILISTI

Si invitano tutti i conducenti a partire solo dopo aver controllato l’efficienza del veicolo e le notizie sul traffico dell’itinerario prescelto. Per pianificare una “partenza intelligente” e viaggiare sempre informati è disponibile una brochure multimediale sul sito internet della Polizia di Stato – sezione Viabilità Italia: http://www.poliziadistato.it/statics/43/partenze-intelligenti.pdf .

Si raccomanda di evitare qualsiasi distrazione alla guida, soprattutto quella causata dall’utilizzo, vietato, dei cellulari. Si raccomanda di mantenere sempre idonea distanza di sicurezza dal veicolo che precede, di moderare la velocità, allacciare le cinture di sicurezza anche nei sedili posteriori, di assicurare i bambini con seggiolini ed adattatori. Fare soste frequenti, almeno ogni due ore di guida ininterrotta.

Si consiglia di prestare attenzione al contenuto dei Pannelli a Messaggio Variabile disponibili lungo la rete autostradale; per le informazioni aggiornate in tempo reale sul traffico sono disponibili i canali del C.C.I.S.S. (numero gratuito 1518, siti web www.cciss.it e mobile.cciss.it, applicazione iCCISS per iPHONE, il nuovo canale Twitter del CCISS), le trasmissioni di Isoradio, i notiziari di Onda Verde sulle tre reti Radio-Rai e sul Televideo R.A.I. pagina 640 e seg; per l’autostrada A/3 “Salerno Reggio Calabria” è in funzione, per le informazioni sulla viabilità, il numero gratuito 800 290 092.

Per informarsi sullo stato del traffico sulla rete stradale di competenza Anas è possibile, inoltre, utilizzare l’applicazione VAI (Viabilità Anas Integrata) visitabile sul sito www.stradeanas.it e disponibile anche per Smartphone sia in piattaforma Apple che Android in “Apple store” ed in “Google play”. Gli utenti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Altre informazioni sulla rete autostradale in concessione con numeri e contatti utili sono disponibili sul sito www.aiscat.it/estate2016.htm o sui siti delle singole Società Concessionarie autostradali.

Articoli simili

Posta un commento