EGP E POLIZIA DI STATO INSIEME PER LA SICUREZZA STRADALE

EGP E POLIZIA DI STATO INSIEME PER LA SICUREZZA STRADALE

E’ stato siglato oggi, presso il Viminale, il Protocollo d’Intesa per la sicurezza stradale e la prevenzione di infortuni stradali tra Polizia di Stato ed Enel Green Power.

L’accordo è stato firmato dal Capo della Polizia Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Franco Gabrielli, e dall’Amministratore Delegato di Enel Green Power, Francesco Venturini. All’evento hanno preso parte il Direttore Centrale delle Specialità della Polizia di Stato, Roberto Sgalla, il Direttore del Servizio Polizia Stradale, Giuseppe Bisogno, oltre al Direttore della Funzione Health, Safety, Environment and Quality di EGP, Giovanni Tula. L’Accordo si inserisce nella cornice delle iniziative di prevenzione volte alla riduzione dell’incidentalità stradale ed in particolare alla prevenzione del fenomeno degli incidenti in itinere, che attualmente rappresentano una delle principali cause di infortunio sul lavoro e che, nel periodo gennaio – settembre 2015, in Italia, come rilevato dall’INAIL, ammontano a 65.085; e di questi, 42.139 (oltre il 64%) risultano avvenuti tramite mezzo di trasporto e 179 hanno avuto esito mortale.

La collaborazione tra la Polizia Stradale ed Enel Green Power, avviata nel settembre del 2015 con un ciclo di seminari diretti alla formazione mirata di circa 800 dipendenti di EGP ed Enel Mercato, rientra nell’ambito della campagna di comunicazione lanciata da Enel Green Power sulla sicurezza stradale (#ascoltalesentinelle).

Ulteriori seminari, destinati ad oltre 1500 dipendenti, si svolgeranno nei prossimi mesi a Cesena, Pisa, Vibo Valentia, Napoli, Alessandria e Roma.

L’iniziativa nasce dalla consapevolezza che la guida non rappresenta una mera attività collaterale e che distrazione, fretta, stanchezza, inadeguata valutazione delle condizioni ambientali, stradali e psicofisiche sono la causa di tanti infortuni. Un dato che merita ancora più attenzione se si considera che l’auto non solo rappresenta un mezzo di spostamento casa-lavoro ma, nel caso dei tecnici operativi sul territorio, diventa il luogo di lavoro stesso.

In quest’ottica, il Protocollo prevede iniziative congiunte nei settori della comunicazione, della formazione e dell’informazione per la prevenzione di incidenti, anche grazie alla collaborazione di uno specifico team della Polizia Stradale. Il programma, studiato in modo da essere interattivo e coinvolgente, si pone l’obiettivo di sensibilizzare il personale a prestare sempre la massima attenzione quando è alla guida e ad adottare comportamenti prudenti per fare della sicurezza stradale una cultura sempre più partecipata e condivisa.

Articoli simili

Posta un commento