BIOAWARDS, PREMIO CHARITY ALL’ETICHETTA TOMARCHIO CHE RACCONTA I PROGETTI CIVICI E SOLIDALI DI LABORIUSA.IT

BIOAWARDS, PREMIO CHARITY ALL’ETICHETTA TOMARCHIO CHE RACCONTA I PROGETTI CIVICI E SOLIDALI DI LABORIUSA.IT

Riconoscimento nell’ambito del Salone del biologico e del naturale di Bologna —

 

 

L’etichetta solidale che invita la gente a donare vince la più importante sfida di marketing lanciata dalla Sicilia: comunicare per sostenere e valorizzare il territorio, stringendo sinergia con quelle aziende che scelgono d’intraprendere la strada etica della “responsabilità sociale d’impresa”.

Con il riconoscimento “Charity” del “BioAwards” (il premio istituito per la prima volta dal Salone internazionale del biologico e del naturale “Sana” di Bologna) la società Sibat Tomarchio dà a Laboriusa – piattaforma siciliana di crowdfunding che supporta piccoli grandi progetti civici e sociali – uno nuovo importante slancio per continuare a tracciare il percorso intrapreso.

 

Un’iniziativa tutta “made in Sicily” chiamata Sorsi di Solidarietà, che da un lato ha raccontato ai consumatori della storica aranciata Tomarchio, le storie di persone che da anni operano nell’associazionismo dell’Isola; e dall’altro ha supportato finanziariamente le iniziative promosse nel portale online di raccolta fondi, nato per supportare progetti no profit attraverso le donazioni “dal basso” degli utenti digitali.

Quando la valorizzazione del territorio incontra l’innovazione, la #gentelaboriusa risponde: il riconoscimento ha infatti confermato quanto oggi sia importante adottare logiche sempre più sostenibili al fine di sensibilizzare i siciliani e di stimolare l’impegno della collettività.

 

Un modo sperimentale di fare sinergia, quello tra le siciliane Sibat Tomarchio e Laboriusa, che ha permesso per la prima volta di seminare e raccogliere condivisione, partecipazione e attenzione verso temi etici e solidali, da sempre presenti nelle campagne crowdfunding della piattaforma: dal teatro della disabilità, all’home restaurant gestito da immigrati, passando per il sostegno ai senzatetto attraverso la realizzazione di un “giornale di strada” e il finanziamento di un albergo etico a Noto per l’accoglienza di ragazzi autistici, finendo con la realizzazione di un monumento dedicato a Franco e Ciccio, che riqualificherà il quartiere Al Capo di Palermo.

 

Articoli simili

Posta un commento