CARABINIERI NOVARA: ARRESTO DI UN CITTADINO EGIZIANO, IRREGOLARE IN ITALIA, RESPONSABILE DI “VIOLAZIONE DI DOMICILIO AGGRAVATA”

CARABINIERI NOVARA: ARRESTO DI UN CITTADINO EGIZIANO, IRREGOLARE IN ITALIA, RESPONSABILE DI “VIOLAZIONE DI DOMICILIO AGGRAVATA”

POCO DOPO LE TRE DELLA NOTTE DEL 21 SETTEMBRE, A TRECATE (NO), I CARABINIERI HANNO SORPRESO UN UOMO ALL’INTERNO DI UN’ABITAZIONE PRIVATA. L’OPERAZIONE E’ SCATTATA GRAZIE ALLA TEMPESTIVA SEGNALAZIONE ALLA CENTRALE OPERATIVA DEL COMANDO PROVINCIALE DELL’ARMA DA PARTE DI UN CITTADINO CHE, A CONOSCENZA DEL FATTO CHE IL PROPRIETARIO DELL’ABITAZIONE SI TROVAVA FUORI CITTA’, AVEVA NOTATO UNA LUCE ACCESA ALL’INTERNO DELL’IMMOBILE. I CARABINIERI, DOPO AVER EFFETTUATO UN PRIMO SOPRALLUOGO DURANTE IL QUALE CONSTATAVANO CHE UNO DEGLI INFISSI ERA STATO FORZATO, DECIDEVANO DI FARE IRRUZIONE SORPRENDENDO ALL’INTERNO DELL’ABITAZIONE UN SOGGETTO CHE, DAI SUCCESSIVI ACCERTAMENTI, RISULTAVA ESSERE UN 25ENNE DI NAZIONALITA’ EGIZIANA, CON VARI PRECEDENTI, IRREGOLARE E SENZA FISSA DIMORA IN ITALIA. COME ACCERTATO DALLE INDAGINI, L’ABITAZIONE, DI PROPRIETA’ DI UN 50ENNE DEL LUOGO TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO PER MOTIVI DI LAVORO, CHE HA SUBITO SPORTO DENUNCIA PER LA VIOLAZIONE DI DOMICILIO AGGRAVATA DALLA VIOLENZA SULLE COSE, ANCHE NEL 2012 E NEL 2015 ERA STATA OGGETTO DI SIMILI EPISODI. NELLA CIRCOSTANZA I CARABINIERI SOTTOLINEANO L’IMPORTANZA CHE, IN QUESTO COME IN ALTRI CASI, ASSUME LA COLLABORAZIONE DEL CITTADINO ED INVITANO A SEGNALARE AL “112” OGNI SITUAZIONE SOSPETTA. L’ARRESTATO, GIUDICATO QUESTA MATTINA CON RITO DIRETTISSIMO, E’ STATO CONDANNATO A SEI MESI E VENTI GIORNI DI RECLUSIONE CON IL BENEFICIO DELLA CONDIZIONALE.

Articoli simili

Posta un commento