LA POLIZIA DI STATO ARRESTA LA RAPINATRICE TRASFERTISTA:RAMPOLLA DI UN CLAN CAMORRISTICO

LA POLIZIA DI STATO ARRESTA LA RAPINATRICE TRASFERTISTA:RAMPOLLA DI UN CLAN CAMORRISTICO

La Polizia di Stato di Torino ha arrestato l´autrice della rapina consumata il 19 aprile scorso presso una nota gioielleria, il cui bottino fu di circa 15 mila euro in gioielli e monili d´oro.
In pochi minuti, la donna, a volto scoperto, aveva estratto una pistola semi-automatica con la quale aveva minacciato le commesse e le clienti legandole con del nastro adesivo. Contemporaneamente il suo complice  aveva bloccato la porta di ingresso iniziando così il saccheggio di tutti i gioielli e oggetti di valore presenti all´interno del caveau e delle vetrine.
Dalle immagini acquisite dal sistema di videosorveglianza i poliziotti hanno identificato la donna quale rampolla emergente del clan VERDE di Sant´Antimo (CE), figlia del boss Domenico nonché nipote del più noto Francesco VERDE alias “IL NEGUS”, indiscusso capo dell´omonimo clan poi assassinato insieme al marito della stessa donna, nell´ambito della sanguinosa guerra di camorra per il controllo del territorio che sin dagli anni ´80 ha visto contrapposti i clan camorristici dei  VERDE da una parte e dei RANUCCI-PUCA. La donna, con svariati precedenti di polizia, durante la commissione della rapina in trasferta, era sottoposta – a giorni alterni – alla misura personale cautelare dell´obbligo di presentazione alla P.G., riuscendo così di fatto ad aggirarla e renderla pertanto inefficace.
L´attività di indagine prosegue con il chiaro intento di arrivare anche all´identificazione del complice.

Articoli simili

Posta un commento