Accordo tra Polizia di Stato e Banco Popolare Gruppo Bancario per contrastare i crimini informati

Accordo tra Polizia di Stato e Banco Popolare Gruppo Bancario per contrastare i crimini informati

E’ stato siglato oggi a Roma l’accordo tra Polizia di Stato e Banco Popolare Gruppo Bancario per la prevenzione ed il contrasto dei crimini informatici che hanno per oggetto, nella loro complessità, i sistemi ed i servizi informativi e telematici critici dell’importante realtà bancaria italiana.

La convenzione, firmata dal Direttore Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato, Roberto SGALLA e dal Direttore della Sicurezza di Gruppo Marcello ANELLI, ha per obiettivo l’adozione condivisa di procedure di intervento e di scambio di informazioni utili finalizzate ad incrementare l’attività di contrasto dei crimini informatici nello specifico settore. 

L’Accordo rientra nell’ambito delle direttive impartite dal Ministro dell’Interno per il potenziamento dell’attività di prevenzione attraverso la stipula di convenzioni con soggetti pubblici e privati dirette a fornire, con la contribuzione degli stessi soggetti, servizi specialistici, finalizzati ad incrementare la sicurezza pubblica.

Esso rappresenta infatti un innovativo sistema del contrasto al cybercrime incentrato su una “intelligente” modalità di condivisione di informazioni con il sistema bancario che mira ad abbattere le barriere burocratiche, tecniche ed anche quelle basate sulla diffidenza, che fino ad oggi hanno rappresentato un grave ostacolo alla concreta ed efficace attività di prevenzione del crimine online. 

Un’attività che per la Polizia di Stato sarà svolta dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni unitamente alle Unità organizzative capogruppo di Banco Popolare, anche attraverso il coordinamento degli uffici territoriali e delle competenti funzioni aziendali.

Alla firma della convenzione erano inoltre presenti per il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, il Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni Roberto DI LEGAMI, mentre per Banco Popolare, il Responsabile Prevenzione Frodi Massimo DOSSENA.

 

Articoli simili

Posta un commento