Riunione tra i commercianti e l’Amministrazione comunale di Milazzo

Riunione tra i commercianti e l’Amministrazione comunale di Milazzo

Si è svolta in sala giunta una riunione tra una delegazione di commercianti del centro cittadino (via Medici, Marina Garibaldi, via Cumbo Borgia e via Umberto I) e l’Amministrazione comunale presente con gli assessori allo sviluppo economico Carmelo Torre, al turismo Piera Trimboli e ai beni culturali, Salvo Presti. Obiettivo dell’incontro – al quale hanno partecipato anche i consiglieri comunali Franco Rizzo e Gaetano Nanì era quello di fare il punto della situazione alla vigilia del periodo natalizio, ma nel corso del dibattito sono state discusse anche diverse problematiche che da tempo interessano o meglio affliggono la categoria.
L’assessore Torre, aprendo i lavori, ha annunciato che a causa dei noti problemi di bilancio e dell’ormai avviato iter che porterà alla dichiarazione di dissesto, il Comune non può impegnare delle risorse ma sarà ben lieto di supportare le iniziative dei privati. Ha dato notizia della volontà di valorizzare anche un’area esterna al centro storico, quale piazza Marconi, antistante la vecchia stazione Fs, dove allestire un Mercato delle Pulci, mentre per quel che concerne il Mercatino di Natale, dopo le criticità riscontrate lo scorso anno e lamentate dagli stessi commercianti, non sarà più realizzato in via Medici. Potrebbe essere realizzato in altre zone del centro cittadino se ci sarà qualche associazione interessata visto che il bando è andato deserto. Ha quindi chiesto collaborazione per la realizzazione di animazione e dell’illuminazione nel centro cittadino, impegnandosi a portare avanti subito dopo le festività, la costituzione di un “Tavolo Permanente” finalizzato al confronto sulle tematiche dirette ed indirette del settore commerciale e finalizzate allo sviluppo economico nella città di Milazzo. “E’ mio obiettivo far sì che il tavolo odierno sia permanente in maniera tale da avere un confronto continuo con la categoria e insieme tracciare un percorso per risollevare un settore che effettivamente vive un periodo di difficoltà”.
A seguire l’assessore Trimboli ha riferito di alcune iniziative che si stanno cercando di realizzare in via Medici, d’intesa con gli studenti dell’istituto “Guttuso” e l’apertura dell’assessorato ad ospitare eventi privati che possano richiamare flussi di visitatori per favorire lo shopping.
Parola dunque ai commercianti che dopo aver ricordato tutte le discrasie che si sono verificate in passate (periodo natalizio e non) hanno ribadito la necessità di abbandonare la logica delle riunioni finalizzate ad affrontare una scadenza immediata come è il Natale e di cominciare a operare una inversione di rotta attraverso il loro coinvolgimento nelle scelte che ricadono sulle attività commerciali come viabilità, occupazione del suolo pubblico, tributi, programmazione di eventi e manifestazioni. “In pratica – hanno detto – questa apertura di dialogo non deve essere solo auspicata o dichiarata, ma concretamente attuata al fine di ottenere una continua e costruttiva collaborazione finalizzata al miglioramento dello sviluppo economico della nostra città”.
Nei vari interventi si è fatto cenno alla viabilità ed in particolare alle difficoltà di transito e sosta nel centro cittadino, chiedendo all’Amministrazione di dare attuazione anche ad una ordinanza dello scorso agosto che prevede la trasformazione degli attuali “stalli blu” in parcheggi a disco orario per favorire il ricambio. Sul punto è intervenuto l’assessore Trimboli, spiegando che tale provvedimento troverà attuazione nelle prossime settimane, mentre nel giro di qualche giorno, probabilmente già domani, sarà invertito il senso di marcia della via Cumbo Borgia per coloro che proverranno dalla via Nino Ryolo, per consentire un deflusso sino a piano Baele. Non ci sarà isola pedonale in marina Garibaldi nel periodo natalizio in quanto l’Amministrazione sta valutando altre ipotesi comunque non da attuare nell’immediato. Affrontato anche il problema del decentramento dei parcheggi fuori dal centro urbano con contestuale istituzione di un bus navetta per il trasporto dei cittadini, servizio non decollato anche per l’assenza – è stato detto – di ditte interessate a portare avanti questo investimento.
Altro punto è stato quello della luminarie e anche qui – preso atto delle difficoltà economiche di Palazzo dell’Aquila – si è deciso di coinvolgere i negozianti per assicurare un minimo di addobbo delle strade al fine di creare quel clima natalizio che è pure importante per invogliare lo shopping.
I commercianti nei prossimi giorni s’incontreranno sia per le luminarie sia per manifestazioni di intrattenimento e di animazione e una volta definita l’intesa torneranno a confrontarsi con l’Amministrazione.

Articoli simili

Posta un commento