I CARABINIERI DEL COMANDO STAZIONE DI SAN BARTOLOMEO VAL CAVARGNA, AL TERMINE DI UNA BREVE INDAGINE, DEFERIVANO IN STATO DI LIBERTA’ UN GIOVANE DI 25 ANNI, CITTADINO PAKISTANO, RESIDENTE A BERGAMO, PER IL REATO DI FURTO AGGRAVATO

I CARABINIERI DEL COMANDO STAZIONE DI SAN BARTOLOMEO VAL CAVARGNA, AL TERMINE DI UNA BREVE INDAGINE, DEFERIVANO IN STATO DI LIBERTA’ UN GIOVANE DI 25 ANNI, CITTADINO PAKISTANO, RESIDENTE A BERGAMO, PER IL REATO DI FURTO AGGRAVATO

IN DATA 31/10/2016, ALLE ORE 15:00 CIRCA, I CARABINIERI DELLA STAZIONE DI SAN BARTOLOMEO VAL CAVARGNA INTERVENIVANO IN SAN BARTOLOMEO SU RICHIESTA DI UN PRIVATO CITTADINO CHE LAMENTAVA DI AVER SUBITO IL FURTO DI UN MINI I-PAD, LASCIATO NELLA PROPRIA AUTOVETTURA FERMA IN SOSTA SULLA PUBBLICA VIA, NON CHIUSA A CHIAVE.

LE IMMEDIATE RICERCHE PERMETTEVANO AI MILITARI DI IDENTIFICARE DUE SOGGETTI DI NAZIONALITA’ PAKISTANA INTENTI AD ESPLETARE ATTIVITA’ DI VOLANTINAGGIO. A SEGUITO DI PERQUISIZIONE DELL’AUTOVETTURA IN LORO USO, I CARABINIERI RINVENIVANO, POGGIATO SUL SEDILE POSTERIORE, IL MINI I-PAD, RICONSOCIUTO COME PROPRIO DAL LEGITTIMO PROPRIETARIO.

UNO DEI DUE GIOVANI EXTRACOMUNITARI DICHIARAVA AI MILITARI DI AVER PRESO L’I-PAD MA DI AVERLO TROVATO PER TERRA.

IL DISPOSITIVO ELETTRONICO VENIVA RICONSEGNATO AL LEGITTIMO PROPRIETARIO CHE RIFIUTAVA DI SPORGERE DENUNCIA NEI CONFRONTI DEL GIOVANE EXTRACOMUNITARIO. IL 25ENNE E’ STATO COMUNQUE DEFERITO IN STATO DI LIBERTA’ PER FURTO AGGRAVATO.

Articoli simili

Posta un commento