LA POLIZIA DI STATO DI PALERMO ARRESTA UN PREGIUDICATO PALERMITANO, COMPONENTE DI UNA BANDA DI RAPINATORI A PORTAVALORI

LA POLIZIA DI STATO DI PALERMO ARRESTA UN PREGIUDICATO PALERMITANO, COMPONENTE DI UNA BANDA DI RAPINATORI A PORTAVALORI

 

La Polizia di Stato di Palermo ha arrestato un 42enne pregiudicato palermitano,  già Sorvegliato Speciale nel 2014 e tratto in arresto nel 2006 nel corso di un’operazione antimafia,  per la rapina ad un portavalori consumata il 1 agosto 2015, il cui bottino fu di 100mila euro.

Le indagini, condotte dalla Sezione Antirapina della Squadra Mobile di Palermo, hanno consentito di risalire ed individuare il quarto componente del commando: i primi tre erano già stati sottoposti a fermo.

L’elaborazione delle immagini estrapolate dai sistemi di videosorveglianza dell’ufficio postale e le complesse attività d’indagine sviluppate dagli investigatori,  hanno consentito di identificare nel 42enne, uno dei componenti del commando. Fondamentale per l’individuazione dell’odierno arrestato anche le risultanze degli accertamenti tecnici, di carattere biologico, compiuti sul cappellino perso dal malvivente, dal personale del Gabinetto  Polizia Scientifica di Palermo. Sofisticate tecniche di comparazione del DNA hanno confermato l’identità del reo.

Dalle indagini è emerso come il gruppo stesse progettando già da tempo il colpo, effettuando numerosi sopralluoghi al loro obiettivo.

Dagli accertamenti svolti dagli agenti della sezione Antirapina è emerso, inoltre, che i malviventi, esattamente un mese prima, si erano appostati davanti allo stesso ufficio postale, per rapinare il portavalori che sarebbe giunto poco dopo.

Il fortuito ritardo di qualche ora del mezzo aveva mandato a monte il propos

Articoli simili

Posta un commento