Messina, attività della Polizia di Stato: una denuncia per furto e una per aggressione

Messina, attività della Polizia di Stato: una denuncia per furto e una per aggressione

Bijoux e make-up nascosti in borsetta. La Polizia denuncia la responsabile del furto

Aveva infilato tutto in borsa. Un anello, una collana, un bracciale e altri prodotti di cosmesi accuratamente selezionati tra gli espositori. Si sarebbe poi infilata nei camerini del grande magazzino in centro città, avrebbe tolto i sensori magnetici e infilato i singoli articoli in borsetta.

E’ stata bloccata prima che si allontanasse dall’esercizio commerciale, ieri pomeriggio, intorno alle 19.00. La donna, una quarantaduenne messinese, è stata denunciata dagli agenti delle Volanti per furto aggravato. Valore della merce rubata circa 100 euro.

Parli male di me? Ti prendo per i capelli. Aggredisce rivale in strada. La Polizia la denuncia

Hanno 28 e 25 anni le protagoniste dell’episodio verificatosi ieri notte, in centro città, all’esterno di un noto ritrovo cittadino. La ricostruzione dei fatti operata dagli agenti delle Volanti impegnati nel controllo del territorio vede uno scambio acceso di battute tra le due trasformatosi rapidamente in aggressione di una nei confronti dell’altra. La vittima sarebbe stata tirata dai capelli e spinta a terra. Le sarebbe poi stato tirato con forza un orecchino provocandole una ferita al lobo giudicata successivamente guaribile in gg.7.

A scatenare l’aggressione, sembrerebbe, un ex, e dei messaggi nei quali una parlava male dell’altra.

La donna responsabile dell’aggressione è stata individuata dagli agenti ai quali ha inizialmente dichiarato di essere estranea ai fatti, di non conoscere la vittima e di essere intervenuta solo per separare quest’ultima da una terza persona.

E’ stata denunciata all’Autorità Giudiziaria per il reato di lesioni personali.

Articoli simili

Posta un commento