Referendum sulle riforme costituzionali Referendum, vittoria netta del no. Il Premier Renzi si dimette: “Ho perso, vado via senza rimorsi”

Referendum sulle riforme costituzionali Referendum, vittoria netta del no. Il Premier Renzi si dimette: “Ho perso, vado via senza rimorsi”

Fonte: Rainews —

 

Il premier ai sostenitori del Sì: “Ho perso io, non voi, non sono riuscito a portarvi alla vittoria, la poltrona che salta è la mia, nel pomerigiio salirò al Quirinale a rassegnare le mie dimissioni”.  In Italia il No ha vinto con il 59,95% contro il 40,5% per il Sì. L’affluenza alle urne in Italia è stata del 68,48%  Tweet Nel cuore della notte l’annuncio più difficile di Matteo Renzi: Lascio, il mio governo si ferma qui Renzi: il No ha vinto, mi assumo la responsabilità. L’esperienza del mio governo finisce qui Referendum, Padoan non va a Bruxelles per Eurogruppo ed Ecofin I 1.017 giorni del governo Renzi Grillo: subito al voto con l’Italicum Salvini: un risultato eccezionale contro tutto e contro tutti Brunetta: ora Renzi deve dimettersi Meloni: non serve governo per cambiare Italicum I 1.017 giorni del governo Renzi 05 dicembre 2016 Matteo Renzi riconosce la sconfitta nel referendum sulle riforme costituzionali. Il popolo italiano “ha parlato in modo inequivocabile e chiaro”, dice il premier in conferenza stampa a Palazzo Chigi. “Il no ha vinto in modo straordinariamente netto. Congratulazioni”. E ai sostenitori del Sì: “Un abbraccio forte e affettuoso. Avevamo un sogno, ci abbiamo provato, ma non ce l’abbiamo fatta. Mi assumo tutte le responsabilità della sconfitta, io ho perso, non voi. Volevo tagliare le poltrone, la poltrona che salta è la mia”. “Viva l’Italia che partecipa e crede nella democrazia”, dice comunque Renzi. “Nel pomeriggio le mie dimissioni al Quirinale” “L’esperienza del mio governo finisce qui”, spiega Renzi. “Nel pomeriggio salirò al Quirinale per rassegnare le dimissioni”. “Tutto il Paese sa di poter contare su una guida autorevole e salda come quella del presidente Mattarella”. Poi: “Qui in questa sala saluterò il mio successore, chiunque egli sarà, e gli consegnerò la campanella e il dossier delle cose che restano da fare”. Prima della conferenza stampa, il premier ha telefonato al Capo dello Stato per comunicargli le sue intenzioni. “Andiamo via senza rimorsi” “Io ho perso. Nella politica italiana non perde mai nessuno, io sono diverso, ho perso e lo dico a voce alta anche se con il nodo in gola. Non sono riuscito a portarvi alla vittoria. Ma ho fatto veramente tutto quello che si poteva fare in questa fase. Non credo che la politica sia il numero inaccettabile di politici che abbiamo, ma credo nella democrazia. E se uno perde non se ne va fischiettando, facendo finta nulla e sperando che passi la nottata. Non siamo stati convincenti, ma andiamo via senza rimorsi”. E aggiunge: “E’ normale che ci sia rabbia e delusione, ma non perdiamo il buon umore”.    “Legge elettorale, fronte del No avanzi proposte serie” “Ci aspettiamo proposte serie e credibili” da parte del fronte del No sulla legge elettorale, “avanzi delle proposte, a loro oneri e onori”, dice il presidente del Consiglio dopo aver annunciato le dimissioni. “Ai leader del No le mie congratulazioni e gli auguri di buon lavoro, nell’interesse dell’Italia e degli italiani”. Il ringraziamento alla moglie Agnese e ai figli Matteo Renzi ha salutato, nel suo intervento a Palazzo Chigi, la moglie Agnese e i figli. “Grazie – ha detto – ad Agnese per la fatica di questi mille giorni, grazie ai miei figli e anche a tutti voi”, ha detto rivolto ai giornalisti.  “Sono stati mille giorni che sono volati, per me è il momento di rimettermi in cammino”, ha concluso. L’esito dello spoglio delle schede in Italia Nei 61.551 seggi italiani, il NO ha ottenuto 19.025.254 voti, pari al 59,95%, il SI’ 12.709.536 voti,pari al 40,05%. I votanti in Italia sono stati 31.997.916, il 68,48% degli aventi diritto. Le schede bianche sono state 74.120. Le schede nulle 187.778. Le schede contestate e non assegnate 1.228. Per quanto riguarda gli italiani all’estero, la Farnesina comunica che l’affluenza è stata del 30,89% degli aventi diritto. Con il 74% dei voti esteri scrutinati, il SI’ ha finora ottenuto 517.900 voti (pari al 65,55%), il NO ha finora ottenuto 272.244 voti (pari al 34,45%). Padoan annulla il viaggio a Bruxelles Il ministro dell’Economia, Pier Carlo padoan, ha annullato il viaggio a Bruxelles dove oggi è in programma la riunione dell’Eurogruppo e domani quella dell’Ecofin. E’ quanto rende noto un portavoce del ministero.   Commentando il risultato del referendum costituzionale e l’annuncio di dimissioni da parte di Matteo Renzi il presidente di turno dell’Ecofin, il ministro slovacco dell’Economia Peter Kazimir, in un tweet ha detto “Troppi suicidi politici in Europa”.

– See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Referendum-costituzionale-vittoria-netta-del-no-Premier-Renzi-si-dimette-Ho-perso-vado-via-senza-rimorsi-f160784e-4a7b-48f0-8f5c-fbec2f9802f2.html

Articoli simili

Posta un commento