Napoli. Mamma cerca di disfarsi del bambino appena nato ma viene fermata dai Carabinieri

Napoli. Mamma cerca di disfarsi del bambino appena nato ma viene fermata dai Carabinieri

Alle 2.00 di questa notte, i militari del Raggruppamento Campania, nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure”, in servizio di presidio del territorio nel piazzale antistante la Stazione Ferroviaria di Napoli Centrale, sono stati allertati da cittadini extracomunitari in merito alla presenza di una donna che aveva da poco partorito e che custodiva il neonato in un sacchetto di plastica, con intenzione di disfarsene. I militari hanno avvicinato la donna e hanno riscontrato la presenza nel sacchetto del neonato, di sesso maschile. Il militari hanno quindi prestato una prima assistenza, accompagnando il bambino e la madre al riparo all’interno della stazione ferroviaria, e chiesto immediatamente l’intervento di una ambulanza e della Polizia di Stato.  La donna ed il bimbo sono stati quindi condotti all’Ospedale Loreto Mare dove i sanitari hanno accertato che il neonato era stato appena partorito dalla donna. Il bimbo è stato pertanto sottoposto alle cure mediche ed attualmente è in buone condizioni di salute. La madre, 37enne ucraina, è stata anche lei ricoverata ed è attualmente piantonata dalla Polizia in stato di arresto in quanto ritenuta responsabile del reato di tentato infanticidio. Diffusasi la notizia in Questura, è subito iniziata tra i poliziotti una spontanea gara di solidarietà per provvedere alle esigenze del neonato.

Articoli simili

Posta un commento