Nave si arresta nel centro dello stretto e rimane in balia del mare

Nave si arresta nel centro dello stretto e rimane in balia del mare

Nel corso del passato weekend, il 10 dicembre 2016, nel corso delle normali attività svolte dal Centro VTS (Vessel Traffic Service) di Messina, alle ore 05.31 il personale in servizio notava che la porta container M/N MSC HOGGAR, durante il proprio transito all’interno dello Stretto di Messina diretta a Gioia Tauro, arrestava in maniera repentina la propria corsa, fermandosi al centro dello Stretto e rimanendo in balia del mare.

Immediatamente il personale del Centro VTS contattava l’unità per appurando che la stessa aveva avuto un avaria ai sistemi di propulsione e che non poteva manovrare autonomamente. Considerato il potenziale pericolo si disponeva, d’ufficio, l’invio del rimorchiatore “Macistone” dal porto di Messina. Lo stesso, giunto in prossimità della M/N HOGGAR, provvedeva ad assisterla sino a raggiungere acque più sicure a sud dello schema di separazione del traffico dello Stretto. La M/N HOGGAR eseguite le manutenzioni necessarie riprendeva, nelle prime ore del mattino, il transito verso nord, sempre assistita dal rimorchiatore “Macistone”.

Tale circostanza conferma ulteriormente l’importante ruolo svolto dal Centro VTS di Messina in ordine alla prevenzione dei sinistri marittimi in uno specchio acqueo peculiare e congestionato dal traffico navale quale è lo Stretto di Messina. Durante tutto l’evento il Centro VTS ha costantemente informato tutte le unità in transito nello Stretto, gestendo il traffico in modo da non intralciare le operazioni di assistenza alla M/N HOGGAR.

Articoli simili

Posta un commento