Messina: armi e munizioni rinvenute dai Carabinieri

Messina: armi e munizioni rinvenute dai Carabinieri

Armi e munizioni. E’ quanto rinvenuto dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile nel fine settimana scorso. Era da poco iniziato il pomeriggio quando i militari, impegnati in un controllo svolto nelle zone periferiche della città e nelle aree industriali abbandonate, notavano lungo il ciglio di una strada che attraversa la zona di Maregrosso una scatola in plastica rettangolare lunga 25 cm ed alta una ventina, in tutto e per tutto uguale a quelle utilizzate per custodire pistole.

Ovviamente i Carabinieri procedevano al controllo dell’involucro, ed a ragione.

Infatti, la scatola conteneva un piccolo ma efficiente “arsenale”. Magari non costituito da arma da guerra, ma certamente in grado, nella mani di malintenzionati, di cagionare seri danni o essere impiegate in rapine, ipotesi non remota soprattutto con l’approssimarsi delle festyività di fine anno.

Si tratta di una pistola a tamburo cal. 7,65 ed di un revolver a salve a cui era stato tolto il tappo rosso e parzialmente modificato.

Non solo: veniva infatti rinvenuto un rilevante quantitativo di munizioni di diverso calibro sia per fucili che per pistole.

Armi e munizioni sono state sequestrate e, prossimamente saranno analizzate dai Reparti specializzati dell’Arma.

Per i Carabinieri, un importante sequestro che contribuisce a dare un rilevante contributo alla sicurezza pubblica della nostra città.

Articoli simili

Posta un commento