Pokemonmania: la Polizia di Stato di Avellino sequestra 200mila carte da gioco dei Pokemon contraffatte

Pokemonmania: la Polizia di Stato di Avellino sequestra 200mila carte da gioco dei Pokemon contraffatte

 

La Polizia di Stato di Avellino  ha sequestrato un carico di 200mila carte dei Pokemon contraffatte, presumibilmente destinate ad alimentare il mercato parallelo soprattutto sotto le festività natalizie.

L´autovettura che trasportava le carte, risultata  priva di copertura assicurativa, è stata fermata durante un controllo della Sottosezione Polstrada di Avellino, sull´a16 Napoli Canosa, direzione Napoli.

A bordo dell´auto vi erano due pregiudicati napoletani, con precedenti per clonazione di carte di credito e il guidatore aveva la patente scaduta da tempo.
La verifica della contraffazione è avvenuta mediante l´esame della documentazione del trasporto: la merce, infatti, non è stata importata attraverso i canali ufficiali, ma proveniva dal sud est asiatico, con un prezzo di acquisto notevolmente inferiore a quello del mercato nazionale.
La merce è stata sottoposta a sequestro e i due pregiudicati sono stati denunciati per illecita introduzione sul territorio italiano di prodotti falsificati, o contraffatti.
Il valore reale delle carte avrebbe consentito un guadagno di almeno 25 euro a pezzo.
Il maggiore fattore di rischio riguarda ovviamente l´assenza di controlli sulla fabbricazione, in modo particolare con riguardo ad eventuale presenza di elementi tossici: per questo motivo, verranno avviati i controlli specifici e tecnici, al fine di scongiurare che queste carte possano provocare danni alla salute dei bambini.

Articoli simili

Posta un commento