Consegnate al centro di raccolta “Bsa” di Foligno le donazioni dei civitonici in favore dei terremotati

Consegnate al centro di raccolta “Bsa” di Foligno le donazioni dei civitonici in favore dei terremotati

.

La raccolta messa in atto da cittadini e associazioni di Civita Castellana subito dopo la scossa del 24 agosto è andata a buon fine. Tutto ciò che è stato donato volontariamente in pochi giorni alla sala Pablo Neruda in via Bruno Buozzi, dove vi è stata una buona risposta da parte della cittadinanza, è stato trasferito dopo l’ok della Protezione Civile, sabato 3 dicembre al centro di raccolta “Bsa” di Foligno grazie ad una piccola delegazione del comitato. In questo periodo di attesa il materiale raccolto è rimasto custodito all’interno dei locali della Protezione Civile di Civita Castellana a cui va l’incondizionato apprezzamento per il lavoro svolto.

L’Amministrazione Comunale, tutte le associazioni di volontariato e le persone che hanno partecipato e collaborato in maniera fattiva all’iniziativa in favore delle popolazioni colpite dal terremoto, ringraziano i civitonici che ancora una volta che hanno dimostrato con un gesto spontaneo e altruista di non essere secondi a nessuno quando di tratta di aiutare persone in difficoltà. Nei giorni successivi al trasferimento di beni primari e secondari lo stesso comitato ha anche effettuato un bonifico bancario a favore del Comune di Arquata del Tronto, dopo una preventiva comunicazione al vicesindaco Michele Franchi. Lo stesso, secondo quanto riferito dai responsabili del comitato, si impegnerà ad applicare una targa in ricordo di Manuel Marini, scomparso durante la tragica notte del 24 agosto proprio ad Arquata del Tronto.

Articoli simili

Posta un commento