Conferenza stampa di presentazione del Festival 2017

Conferenza stampa di presentazione del Festival 2017

Salvino Cavallaro – Ogni anno di questi tempi comincia ad avvertirsi il profumo di un evento che da 67 anni rappresenta l’Italia della musica e del costume. Si chiama Festival di Sanremo, la kermesse capace di attrarre e tenere incollati davanti al televisore milioni di spettatori di tutte le età. Ed è già palpabile l’attesa che aleggia lieve nell’aria, come le note musicali che si liberano tra le strade, le piazze, i vicoli di una Sanremo che appare ancor più bella del solito. Già si prenotano gli alberghi, le case in affitto, i B & B, e le serre dei floricultori che fanno da cornice alla città, sono già pronte ad offrire la molteplicità multicolore dei fiori del luogo. Il Teatro Ariston è lì, e di anno in anno sembra non invecchiare mai, proprio come quel festival della canzone italiana che orgogliosamente ospita, se lo tiene stretto e non intende cederlo a nessuno. Il Festival è un’istituzione per la città, per i sanremesi, ma anche per la Regione Liguria che vanta attraverso l’appuntamento con la canzone, un’immagine mondiale che l’arricchisce in tutti i sensi. Conduttore e direttore artistico del Festival di Sanremo 2017 che si svolgerà dal 7 all’11 Febbraio, sarà ancora Carlo Conti, che si avvarrà di Maria De Filippi come conduttrice. “Pensando al meglio, ho voluto Maria accanto a me” dice Carlo Conti, che si accinge a condurre il Festival di Sanremo per il terzo anno. E di rimando, così si esprime Maria De Filippi in sede di conferenza stampa: ”Non ho sentito le canzoni e non ho partecipato al contenuto. Ma questo è il Festival di Carlo Conti, io ho molta stima di lui e del suo lavoro. Abbiamo dei punti in comune nel lavoro serio e non nella ricerca dello scandalo, ma alla ricerca di una manifestazione che pone al suo centro la canzone. Per questo ho deciso di partecipare” La De Filippi sarà a Sanremo a titolo gratuito, mentre i suoi vestiti saranno firmati da Riccardo Tisci. Molti saranno gli ospiti che si divideranno nell’ambito delle 5 serate del festival. E’ probabile la presenza di Crozza, anche se Carlo Conti non la dà per sicura (magari…dice, perché ci metterei anche Benigni, Panariello e Pieraccioni). Sono suggestioni che arricchiscono l’attesa. Curiosità che fanno parte della storia del festival e stuzzicano il gusto dell’attesa. Ci sarà un omaggio a Claudio Villa e Federico Russo condurrà l’anteprima del Festival, che partirà una settimana prima dell’inizio ufficiale della kermesse. Confermato il dopo festival con Savino, Gialappa’s e Ubaldo Pantani. Bella e tecnologicamente perfetta sarà la nuova sceneggiatura del palco dell’Ariston, che si avvarrà di una trasformazione per ogni esibizione, grazie a una serie di meccanismi elettronici. Tantissime luci e una scala trasparente, soddisferanno gli sguardi più esigenti. 22 sono i big in gara: Al Bano, Elodie, Paola Turci, Samuel, Fiorella Mannoia, Raige e Giulia Luzzi, Ron, Ermal Meta, Michele Zarrillo, Lodovica Comello, Sergio Sylvestre, Clementino, Alessio Bernabei, Chiara, Francesco Gabbani, Bianca Atzei, Marco Masini, Fabrizio Moro, Nesli e Alice Paba, Michele Bravi, Giusy Ferreri, Gigi D’Alessio. E adesso non ci resta che aspettare.

Salvino Cavallaro

Articoli simili

Posta un commento