Milazzo. Sosta selvaggia sotto controllo con le telecamere della videosorveglianza, ma… mancano come sempre i parcheggi liberi

Milazzo. Sosta selvaggia sotto controllo con le telecamere della videosorveglianza, ma… mancano come sempre i parcheggi liberi

Il comando di polizia municipale ha reso noto che al fine di reprimere comportamenti anarchici degli automobilisti abituati a parcheggiare il loro mezzo in maniera indisciplinata in prossimità di incroci, sui marciapiedi o in zona contrassegnate da divieti, è stata attivato un controllo continuo con le telecamere dell’impianto di videosorveglianza. L’”occhio” delle apparecchiature è stato infatti puntato su alcuni luoghi che solitamente vengono trasformati in parcheggio abusivo e, una volta acquisiti i filmati, ai trasgressori sarà inviato il verbale direttamente a domicilio.

Diverse le zone monitorate: piazza San Papino, sia in direzione mare sia verso la via Risorgimento, Marina Garibaldi, via Medici, nei pressi dell’ufficio postale, e ancora la cortina del porto.

Ma i tecnici del Comune, assieme agli addetti della ditta, stanno procedendo a sistemare l’occhio elettronico anche in altre zone ritenute “sensibili” alle violazioni alle norme sul codice della strada.

L’autovelox, acquistato nei giorni scorsi, sarà invece operativo tra due settimane e principalmente controllerà il traffico sull’asse viario anche se non è da escludere una presenza della pattuglia con l’apparecchiatura anche in alcune strade provinciali come via Gramsci, la Litoranea di Ponente e la Panoramica.

«Le telecamere sono state sistemate da qualche giorno – ha affermato il comandante Giuseppa Puleo – e così si è ritenuto opportuno informare i cittadini per evitare che si ritrovino la contravvenzione direttamente a domicilio. Mi auguro che gli automobilisti comprendano la necessità di rispettare le regole ed evitare che qualsiasi angolo di strada o marciapiede si trasformi in parcheggio».

Articoli simili

Posta un commento