LA POLIZIA DI STATO DI MILANO INDIVIDUA GLI AUTORI DI MIGLIAIA DI MISSIVE ANONIME INVIATE A PERSONAGGI DEL MONDO POLITICO, ISTITUZIONALE, IMPRENDITORAIALE E SPORTIVO

LA POLIZIA DI STATO DI MILANO INDIVIDUA GLI AUTORI DI MIGLIAIA DI MISSIVE ANONIME INVIATE A PERSONAGGI DEL MONDO POLITICO, ISTITUZIONALE, IMPRENDITORAIALE E SPORTIVO

La Polizia di Stato di Milano ha indagato un uomo e una donna, responsabili dei reati di minacce e diffamazione in quanto autori di migliaia di missive anonime dal tenore minaccioso/diffamatorio, inviate a partire dal 2014 a notissimi personaggi del mondo politico, istituzionale, imprenditoriale e sportivo.

Gli agenti della DIGOS della Questura di Milano li hanno fermati in flagranza mentre erano intenti ad imbucare lettere presso la casetta postale ubicata in prossimità dell´ufficio postale a Basiglio (MI). La successiva perquisizione presso il loro domicilio di Rozzano, ha portato al rinvenimento di ulteriori 110 lettere uguali a quelle rinvenute in precedenza e alla conferma della tesi investigativa.

Le missive inviate contenevano tutte della carta igienica imbrattata di feci e presentavano tutte le stesse caratteristiche, ossia l´indirizzo scritto sia in carattere corsivo che in stampatello, con inchiostro di colore nero, e francobolli solitamente di paesi esteri (in particolare Azerbaijan, Bhutan, Zaire) riportanti come annullo postale “CMP Milano Borromeo”.

Articoli simili

Posta un commento