Milazzo. Emissioni odorigene, il sindaco risponde al Prefetto

Milazzo. Emissioni odorigene, il sindaco risponde al Prefetto

Il sindaco Formica ha riscontrato la richiesta del prefetto che a proposito degli odori molesti ed in particolare la puzza di gas che si è registrata nei giorni scorsi, a seguito di segnalazioni degli ambientalisti aveva chiesto delucidazioni agli amministratori locali. Il primo cittadino confermando che “il fenomeno ha assunto, ormai, una dimensione preoccupante ed allarma – a ragione – l’intera cittadinanza”, ha rilevato che “in assenza di un sistema di monitoraggio della qualità dell’aria che renda possibile l’analisi degli inquinanti e, quindi, risalire alle fonti delle emissioni», rende difficile accertare le responsabilità. Va pure detto che, ogniqualvolta è stato richiesto l’intervento dei tecnici dell’Arpa, invero sempre solerti, i tempi di approntamento della strumentazione e gli ulteriori necessari al raggiungimento del Comune non hanno reso possibile effettuare idonei campionamenti.

«Ovviamente – ha aggiunto – la problematica segnalata riguarda anche ed anzi forse in maniera maggiore in ragione della direzione dei venti prevalenti, anche gli altri comuni della Valle del Mela, i cui sindaci scontano le stesse difficoltà nel dare risposte alla popolazione. Per questo le rivolgo appello perché consideri l’opportunità di convocare un incontro con i sindaci, alla presenza delle altre istituzioni interessate alla risoluzione del problema e, se del caso, con i vertici di Ram, con l’obiettivo di predisporre un protocollo di intervento che disciplini le attività da compiersi al verificarsi dei fenomeni segnalati”.

Articoli simili

Posta un commento