I Carabinieri individuano un’area adibita a discarica

I Carabinieri individuano un’area adibita a discarica

Permane alta e costante l’attenzione e la vigilanza dei Carabinieri del Comando Provinciale di Matera nella pianificazione ed attuazione dei servizi finalizzati all’accertamento di violazioni connesse alla tutela dell’ambiente e della salute pubblica ed, in particolare, alla gestione illecita di rifiuti.

In merito, i Carabinieri della Compagnia di Tricarico (Mt) stanno ponendo in essere mirati controlli antinquinamento sull’intero territorio di competenza, al fine di verificare il ciclo di depurazione delle acque ed il relativo scarico, immissioni di fumi in atmosfera, l’abusivismo edilizio nelle fasce di rispetto ambientale, lo smaltimento di rifiuti comuni e speciali, trattamento di rottami ferrosi.

In particolare, nella mattinata di ieri, 23 febbraio, nel corso di tali servizi preordinati dal Comando Interregionale Carabinieri “Ogaden” di Napoli, i Carabinieri della Stazione di Salandra (Mt), insieme ai militari della Stazione Carabinieri Forestale del luogo, nell’ottica di una sempre maggiore sinergia, durante un servizio congiunto, hanno individuato in quel Comune, Località “Pantanelli”, su di un’area pubblica non delimitata, di proprietà dell’Amministrazione Provinciale di Matera, dell’estensione di 150 mq. circa, l’abbandono incontrollato ad opera di ignoti di un consistente quantitativo di rifiuti speciali pericolosi e non, costituiti essenzialmente in lastre di eternit, pneumatici usurati e materiali edili di risulta, senza alcuna cautela in termini di salvaguardia dell’ambiente.

Dagli accertamenti esperiti i militari hanno appurato che il sito era sprovvisto della prescritta autorizzazione. Conseguentemente, nell’ambito di una proficua ed integrata attività istituzionale, gli stessi hanno formalmente comunicato al Comune di Salandra l’esistenza di tale situazione, affinché detto Ente possa adoperarsi per emettere apposita ordinanza che disponga la bonifica ed il ripristino dei luoghi.

Tricarico (Mt), 24 febbraio 2017.

Articoli simili

Posta un commento