Emergenza raccolta, appello dell’Amministrazione: “Per 24 ore non conferire i rifiuti”

Emergenza raccolta, appello dell’Amministrazione: “Per 24 ore non conferire i rifiuti”

L’Amministrazione comunale in merito all’emergenza rifiuti determinata dallo stato di agitazione dei lavoratori nella giornata del 28 febbraio invita i cittadini ad evitare già da questa sera il conferimento dei rifiuti in quanto molte zone della città, oltre a presentare ancora la spazzatura della giornata di ieri, sono prive di cassonetti, ritirati dalla precedente ditta che ha concluso l’appalto.

La nuova ditta, insediatasi nella giornata odierna, ha iniziato l’attività ed è stata da subito costretta ad operare uno sforzo particolare nel tentativo di normalizzare la situazione.
Nella giornata di domani inizierà il posizionamento dei contenitori necessari e quindi è opportuno la collaborazione dei cittadini per evitare che possano crearsi situazioni di ulteriore disagio igienico-sanitario.
Domani comunque la raccolta proseguirà con l’obiettivo di recuperare i ritardi accumulatisi nella mezza giornata di astensione volontaria delle maestranze e che si registrano soprattutto nella Piana – dove è attivo il “porta a porta” e i rifiuti non sono stati ritirati e a Capo Milazzo. Ma anche in altre zone della città i contenitori sono ancora pieni dalla giornata di lunedì.
“Si tratta di una criticità a noi non imputabile – ha detto l’assessore Maisano – e per questo chiediamo ai cittadini collaborazione e la disponibilità a non gettare nei cassonetti rifiuti e di fare il più possibile il servizio della raccolta differenziata ( vetro, plastica e cartone, alluminio) essendo questo tipo di rifiuto destinato ad altra piattaforme dove avviene il trattamento del materiale di riciclo. Nel contempo chiediamo anche di evitare per questi giorni lo smaltimento dei rifiuti ingombranti. L’Amministrazione sta monitorando con attenzione la situazione e interverrà in maniera severa, secondo le proprie competenze, qualora l’emergenza non dovesse rientrare nelle prossime 24 ore”.

Articoli simili

Posta un commento