Criticità raccolta rifiuti, l’assessore Maisano scrive agli uffici

Criticità raccolta rifiuti, l’assessore Maisano scrive agli uffici

 Con riferimento ai primi disservizi che si sono registrati nell’avvio del nuovo appalto rifiuti (1 marzo/31 maggio 2017), l’assessore all’Ambiente, Damiano Maisano ha immediatamente scritto una nota al Dirigente del 4 Settore Ambiente Territorio e Lavori Pubblici (informando anche il sindaco) per segnalare diverse criticità. “In particolare – si legge – si rileva la mancata sostituzione dei cassonetti che doveva avvenire a partire da giorno 1 marzo. Non può infatti considerarsi tale la collocazione di alcuni contenitori, decisamente in quantità inferiore rispetto alle previsioni della perizia e dalle caratteristiche difformi (diversi colori, senza pedale e spesso senza coperchio) sicuramente inidonei quindi ad assicurare il rispetto non solo del decoro ma anche della funzionalità per rispettare i criteri igienico-sanitari. Lo scrivente ha altresì constatato che la raccolta dei rifiuti nelle zone dove si è creata una situazione di emergenza non avviene con mezzi tecnici idonei e risulta concentrata nel solo centro cittadino determinando quindi l’aggravarsi dei disagi nella periferia e soprattutto nelle zone dove era stata avviata la raccolta porta a porta. Nel rispetto delle competenze di ciascuno, si chiede pertanto agli uffici di operare, sin da subito le opportune verifiche in merito a queste problematiche ed eventualmente di adottare i provvedimenti previsti dal capitolato d’appalto.
Lo scrivente non potrà infatti tollerare contestazioni che quasi sicuramente potrebbero essere mosse all’Amministrazione per carenze nella gestione del servizio. Si attende riscontro immediato e comunque entro e non oltre lunedì 7 c.m., visto che – conclude Maisano – la situazione è talmente delicata da non consentire ulteriori ritardi o inadempienze che creerebbero spiacevoli situazioni di emergenza igienico-sanitaria”.
E tempestivamente il dirigente Cucinotta ha comunicato che è stata disposta la convocazione della ATI affidataria per lunedì 6 p.v. alle ore 9,30 al fine di definire le problematiche rilevate.

Articoli simili

Posta un commento