ACCORDI POLIZIA DI STATO – ENEL SU SICUREZZA INFORMATICA E SICUREZZA STRADALE

ACCORDI POLIZIA DI STATO – ENEL SU SICUREZZA INFORMATICA E SICUREZZA STRADALE

 

Siglati oggi dal Capo della Polizia Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Franco Gabrielli e dal Direttore Enel Italia Carlo Tamburi, due importanti convenzioni

Il primo accordo si inserisce nell’ambito del piano di interventi per la prevenzione ed il contrasto degli attacchi informatici diretti alle infrastrutture tecnologiche ed ai servizi telematici di Enel.

La convenzione ha per obiettivo l’adozione condivisa di procedure di intervento e di scambio di informazioni utili alla prevenzione e al contrasto degli attacchi informatici di matrice terroristica e criminale.

Un’attività che per la Polizia di Stato viene svolta dal Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche (C.N.A.I.P.I.C.) della Polizia Postale e delle Comunicazioni.

L’accordo, che avrà l’ulteriore durata di tre anni, è stato stipulato la prima volta il 28 febbraio 2012 in attuazione del decreto del ministro dell’interno del 9 gennaio del 2008, che ha individuato le infrastrutture critiche informatizzate di interesse nazionale, ovvero i sistemi ed i servizi informatici o telematici, gestiti da enti pubblici o società private, che governano i settori nevralgici per il funzionamento del Paese.

Prosegue, in questo senso, il potenziamento dei sistemi di controllo e protezione di quel “territorio virtuale” che è internet e che, proprio come avviene nel mondo reale, è diventato un luogo in cui enti pubblici e società private investono grandi risorse, anche finanziarie, per sviluppare ed offrire servizi indispensabili per il Paese che si basano su meccanismi tanto complessi quanto vulnerabili dei quali, proprio per tale motivo, è necessario garantire alti livelli di sicurezza.

Il secondo protocollo riguarda la sicurezza stradale e la prevenzione degli infortuni stradali, inserendosi nella cornice delle iniziative di prevenzione volte alla riduzione dell’incidentalità stradale ed in particolare alla prevenzione del fenomeno degli incidenti in itinere, che attualmente rappresentano una delle principali cause di infortunio sul lavoro.

La collaborazione tra la Polizia Stradale ed Enel, prevede un ciclo di seminari diretti alla formazione mirata di 12.000 dipendenti della citata società, su tutto il territorio italiano con iniziative congiunte nei settori della comunicazione, della formazione e dell’informazione per la prevenzione di incidenti.

L’iniziativa nasce dalla consapevolezza che la guida non rappresenta una mera attività collaterale e che distrazione, fretta, stanchezza, inadeguata valutazione delle condizioni ambientali, stradali e psicofisiche sono la causa di tanti infortuni. Un dato che merita ancora più attenzione se si considera che l’auto non solo rappresenta un mezzo di spostamento casa-lavoro ma, nel caso dei tecnici operativi sul territorio, diventa il luogo di lavoro stesso.

 

Articoli simili

Posta un commento