BELZEBU’ SCATENATO! Per quanto tempo ancora?

BELZEBU’ SCATENATO!  Per quanto tempo ancora?

                                                                                                                                                         
2) – Antonio Dovico – Riprendo la lettura delle visioni di Anna Caterina Emmerich,  precisando che leggo da un articolo di Antonio Socci, pubblicato su LIBERO  di lunedì 16 novembre.
 
                                                                               <>
 
La Emmerich  il 13 maggio 1920 scrive: “Ho avuto una visione delle più mirabili su due chiese e due Papi  e su una infinità di cose antiche e nuove. La più grande era una “strana chiesa”, non voluta dal Cielo:  “Una contraffazione della chiesa. La vidi accrescersi e vidi eretici di tutte le condizioni venire a Roma”.  Ma al contempo la Emmerich vede una chiesa più piccola e perseguitata che è la vera Chiesa cattolica.
 
In questo contesto ecco il flash che qui ci interessa e che sembra riferirsi a Roma: “Vidi gente e sangue versato. Vidi un popolo feroce,  ignorante, intervenire con violenza, ma questo non durò a lungo” (meno male, dico io che copio) e infine “vidi di nuovo la Santa Vergine porsi sopra la chiesa e stendere su di essa il suo mantello”.
 
Il riferimento  a “un popolo feroce e ignorante potrebbe far pensare effettivamente all’Isis”.
 
                                                                                 <>
 
Il puntiglioso (per me in senso professionalmente positivo) Antonio Socci,  continua l’articolo con citazioni di altre visioni mistiche vissute da persone diverse; esperienze  che si proiettano sui tempi attuali. Il discorso, a volerne riferire, si farebbe lungo e, per quanto interessante, può stancare il lettore e perciò non vado oltre. Vado avanti invece, con qualche mia considerazione personale, pur nella  consapevolezza di tutti i miei svariati limiti. Ecco il mio modesto pensiero. 
 
 
 Di quanto ho letto nell’articolo di Socci, mi ha impressionato tanto la visione di “due chiese e due Papi”. Sulla presenza, “anomala”, di due papi, nessuno può avere dubbi, tranne gli amanti di leggende metropolitane. Sulle due chiese, invece, si può discutere. Fino a prova contraria la chiesa di Roma è una, ma la contrapposizione dottrinale di due schieramenti contrari nel recente sinodo dei vescovi, qualche dubbio sull’unità lo solleva. Anche se finora non sono state dichiarate volontà di scissione. Forse la grande, “strana chiesa”,  si può intravvedere in una larva in via di sviluppo. Proviamo a pensarci sopra, cosa si potrà vedere. (continua)

Articoli simili

Posta un commento