Cafiero, chitarrista dal grande talento artistico

Cafiero, chitarrista dal grande talento artistico

Foto Cafiero S.  —

Salvino Cavallaro – Per chi ancora non lo conoscesse, diciamo che Salvatore Cafiero è musicista di grande professionalità. Di origine salentina, egli è cantautore e produttore di assoluta bravura. A soli 18 anni ha maturato molte esperienze musicali e collaborazioni con svariati gruppi. Terminati gli studi, decide di intraprendere l’attività di musicista professionista lavorando con band principalmente blues, che mettono in rilievo il suo talento e la smisurata passione che arde in lui come fuoco che non si spegnerà mai. A 20 anni va negli Stati Uniti d’America, dove prende parte a diversi progetti. Poi, tornato in Italia e facendo tesoro di tale grande esperienza professionale forma i Super Reverb, una delle realtà salentine più apprezzate. Nel 2005 esce il primo cd della band dal titolo “Solo Rock’n’Roll”, cui segue un tour in Austria e in Svizzera, dove calca i palchi più prestigiosi dei Festival blues europei. Nel 2010 si occupa della produzione artistica del secondo album dei Super Reverb dal titolo “Fino alla luna”. Sul finire del 2011, dopo molti anni di live e collaborazioni varie, intraprende ufficialmente la sua attività di solista con il nome di “Cafiero” tralasciando dal punto di vista artistico il suo nome anagrafico di Salvatore. Entra a far parte della band di Dolcenera, mentre produce dei brani con un mix di strumenti spartani e vintage, registrando in maniera volutamente easy, istintiva, con la capacità di suonare ogni strumento. Intanto, il 2013 per Cafiero si apre sotto i migliori auspici. Inizia infatti una breve collaborazione con Emma, e dal mese d’agosto dello stesso anno è impegnato come chitarrista nell’intenso tour estivo di Gianluca Grignani. Poi ritorna negli Stati Uniti per una serie di show live di grande successo. Un’esperienza entusiasmante per Cafiero, in un percorso professionale che in breve tempo è lievitato in maniera esponenziale, dandogli sempre più quella sicurezza che deriva da molte esperienze vissute in ambiti culturali diversi. Ritornato in Italia, dà vita al progetto “Suck my Blues” di cui è produttore/autore/cantante e chitarrista di brani inediti (blues, rock e funk) in lingua inglese. Tale progetto è accompagnato da un Ep omonimo che rimane per mesi nella top 20 di Itunes dei dischi rock più venduti con grande riscontro della critica specializzata. Dal 2014 è membro della band di Gianluca Grignani e, allo stesso tempo,intraprende una collaborazione con Eros Ramazzotti. Intanto, nel 2015 viene eletto “miglior chitarrista dell’anno” al concorso indetto dal “MEI” per le prestigiose collaborazioni artistiche con Gianluca Grignani, Dolcenera, Nek, Eros Ramazzotti, Tiromancino e altri. Il disco d’esordio, in uscita nei prossimi mesi, è frutto di anni intensi di lavoro ed attesta la spiccata sensibilità dell’artista unita al talento, capace di spaziare tra i più diversi generi musicali. Dunque, possiamo affermare con assoluta certezza che Cafiero si presenta davvero come grande talento, foriero di importanti test maturati nell’ambito delle più svariate esperienze musicali ad alto livello professionale. Un artista di sicuro avvenire, il cui presente è già per lui un biglietto da visita di assoluto prestigio.

Articoli simili

Posta un commento