INIZIATIVE DI PROMOZIONE DEI TERRITORI DEL G7, BARBAGALLO: «LA SICILIA VETRINA MONDIALE»

INIZIATIVE DI PROMOZIONE DEI TERRITORI DEL G7, BARBAGALLO: «LA SICILIA VETRINA MONDIALE»

 

«Il vertice internazionale del 26 e del 27 maggio sarà una grande occasione per far conoscere la Sicilia, le sue bellezze, la sua storia, la sua cultura e le sue eccellenze enogastronomiche».

 

L’assessore al Turismo, Anthony Barbagallo, durante la conferenza stampa di presentazione del Premio internazionale di Giornalismo, ha illustrato tutte le iniziative di promozione turistico-culturali e delle eccellenze enogastronomiche che si svolgeranno in occasione del G7 a Taormina. Mostre, degustazioni, tour e visite guidate riservate ai delegati e ai giornalisti accreditati al vertice mondiale, per dar loro l’opportunità di conoscere il territorio che li ospita al fine di poterne conseguire un utile ritorno di immagine ed una efficace azione promozionale.

«Numerosi i progetti messi in campo per l’occasione – spiega Barbagallo – Tra questi la mostra su “Antonello da Messina e Michelangelo Merisi da Caravaggio”. Ma non solo martedì arriverà anche l’autoritratto di Leonardo da Vinci per completare l’offerta culturale che la Regione ha preparato per il G7. Abbiamo messo in campo molte iniziative per la degustazione dei prodotti agroalimentari siciliani Dop e Igp, in particolare, saranno protagonisti due prodotti siciliani conosciuti in tutto: il cioccolato di Modica e il pistacchio di Bronte». A Palazzo Corvaja, all’interno dell’Ufficio Turistico di Taormina, sarà allestita una degustazione permanente di Pistacchio di Bronte e Cioccolato di Modica, accompagnata dall’abbinamento dei vini liquorosi siciliani rappresentativi di tutto il territorio. Inoltre, sono previste delle escursioni nei luoghi dove vengono prodotte queste due eccellenze siciliane. In calendario anche visite guidate nell’hinterland di Taormina, Etna e Valle d’Agrò e l’allestimento di Hospitality desk presso le strutture ricettive sedi dei media center per dare agli ospiti la possibilità di conoscere la variegata offerta turistica, culturale ed enogastronomica che la Sicilia è in grado di offrire. «Ci sono, infine, due iniziative dell’ultim’ora – prosegue l’assessore regionale al Turismo – l’esposizione del carretto siciliano, patrimonio Unesco, in tutti gli alberghi di Taormina e il concertodell’orchestra sinfonica regionale, il 26 maggio a Giardini Naxos, in contemporanea con lo spettacolo al teatro Antico offerto dall’orchestra della Scala di Milano ai grandi della Terra. In questo modo anche i giornalisti, gli addetti ai lavori e i cittadini avranno modo di assistere ad un evento di eccellenza».

Cultura, accoglienza ed eccellenze agroalimentari saranno il migliore biglietto da visita che la Sicilia mostrerà al mondo. Una sinergia tra gli assessorati a Turismo, all’Agricoltura e ai Beni culturali della Regione Siciliana ci ha permesso di programmare una serie di eventi per promuovere la Sicilia. Abbiamo il dovere di sfruttare al massimo la vetrina mondiale che il G7 ci offre, ma dobbiamo anche sapere capitalizzare quanto fatto e guardare oltre i due giorni del summit».

 

Articoli simili

Posta un commento