Acquedolci, guida a zig zag nel centro abitato sotto i fumi dell’alcol e viene arrestato dai Carabinieri dopo un inseguimento perché non si ferma all’alt

Acquedolci, guida a zig zag nel centro abitato sotto i fumi dell’alcol e viene arrestato dai Carabinieri dopo un inseguimento perché non si ferma all’alt

Ieri pomeriggio i Carabinieri della Stazione di Acquedolci hanno arrestato G. C. 37enne del luogo che, avvistato dai militari durante un servizio perlustrativo, mentre impazzava alla guida della propria mini couper con andatura a zig-zag nel centro abitato di quel comune, con pericolo per gli altri utenti ed i pedoni che malauguratamente avrebbero potuto trovarsi in quella zona. In particolare alla vista della pattuglia non ottemperava all’ Alt intimato, continuando la sua folle corsa ( oltre 100 Km/h) direzione periferia dell’abitato. Nei diversi frangenti dell’inseguimento si sono unite altre due gazzelle del Nucleo Radiomobile che hanno presidiato gli incroci evitando che passassero macchine e pedoni i quali sarebbero stati coinvolti dalla folle condotta di guida. L’inseguimento, cominciato in Via Salerno, è terminato in una contrada di Acquedolci dove il reo si recava nel tentativo di guadagnare la fuga . Là, dopo aver nascosto l’auto, l’uomo entrava nella propria abitazione, ma veniva subito arrestato per resistenza a P.U. e denunciato poiché guidava in stato di ebbrezza ,rifiutandosi di sottoporsi al controllo etilometrico. L’auto veniva sottoposta a sequestro e la patente ritirata. Inoltre, nella mattinata odierna, condotto presso il Tribunale di Patti, l’arresto veniva convalidato dall’Autorità Giudiziaria e l’uomo sottoposto all’obbligo di firma .

Articoli simili

Posta un commento