Jmedical, non solo Juventus

Jmedical, non solo Juventus

Foto Jmedical Torino –

Salvino Cavallaro – Sarà per una non perfetta informazione pubblica o per chissà quale altro motivo, fatto è che certi luoghi si prefiggono come esclusivo godimento di un solo beneficiario. E’ il caso di Jmedical un modello sanitario innovativo per il benessere e la cura di tutti, che è stato inaugurato da breve tempo nell’Area 12 dello Juventus Stadium. E’ la struttura presso la quale i giocatori della Juventus vengono curati con le migliori apparecchiature sanitarie che la tecnologia moderna mette a disposizione. Ma fermo restando che all’interno della struttura Jmedical, esistono in realtà alcuni settori riservati alla Juventus, è altresì vero che questo centro medico può essere utilizzato da tutti. Un modello sanitario all’avanguardia, con una vasta gamma di servizi che va dalla diagnostica alla medicina specialistica, dalla riabilitazione alla medicina sportiva, ideato per accogliere e accompagnare i pazienti in un percorso di prevenzione e cura completa. Un’equipe di 100 specialisti di primo livello, macchine diagnostiche di ultimissima generazione, un centro di riabilitazione all’avanguardia concepito sugli standard utilizzati per gli atleti professionisti, ambulatori polispecialistici, due sale operatorie per interventi di chirurgia ambulatoriale e un modello organizzativo che consente al paziente di programmare il proprio percorso senza perdite di tempo. Questi sono i settori specialistici che fanno parte della bellissima struttura Jmedical con l’assistenza di medici professionisti di alto livello; Allergologia e Immunologia Clinica, Anestesiologia e Terapia Antalgica, Angiologia e Chirurgia Vascolare, Biomeccanica e Posturologia, Cardiologia, Chiropratica, Chirurgia Generale, Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica, Dermatologia e Venereologia, Diagnostica per immagini, Endocrinologia, Fisiatria, Fisioterapia, Gastroenterologia, Ginecologia ed Ostetricia, Medicina dello Sport, Medicina Interna, Medicina Legale e della Assicurazioni, Medicina rigenerativa ambulatoriale, Nefrologia, Neurochirurgia e Chirurgia Vertebrale, Neurologia, Nutrizione e Nutrizione Sportiva, Oculistica, Ortopedia, Osteopatia, Otorinolaringoiatria, Pneumologia, Proctologia, Psicoterapia e Psicologia dello Sport, Reumatologia, Traumatologia e Urologia. Insomma un vero e proprio Ospedale che ha all’interno le più confortanti metodologie mediche e apparecchiature all’avanguardia. Anche noi abbiamo potuto appurare la realtà straordinaria di questa struttura medica, grazie all’invito che ci è stato riservato da parte di Luca Monteleone, il commerciale del JMedical che ci fa da accompagnatore nei vari angoli di questo luogo di cure. “Eppure, nonostante tutto” dice Luca Monteleone, “ancora oggi la gente pensa che questa struttura sia riservata ai giocatori della Juventus. E’ vero, qui da noi ci sono palestre e ambulatori riservati per naturale privacy ai giocatori della Juve, tuttavia, il resto può essere usufruito da chiunque. Qui curiamo Higuain, Dybala, Mandzukic, Buffon e altri giocatori, ma anche il signor Rossi o il signor Bianchi che ancora oggi pensa a un’esclusività di costi eccessiva e quasi stenta timidamente ad informarsi. Per questo motivo stiamo lavorando, per fornire un’informazione più completa, più concreta nei suoi particolari, che possa in qualche modo modificare certi modus pensandi errati”. E anche noi che abbiamo avuto il piacere di visitare dettagliatamente questo modello sanitario innovativo di alto livello, riteniamo che il Jmedical, che è anche centro convenzionato con varie strutture pubbliche e private, si potrà rendere utile per la salute di tutti. Professionisti e semplici amanti dello sport, ma anche coloro i quali periodicamente si sottopongono ai vari controlli di routine. Giusto rivolgersi a un centro salute come questo.

Salvino Cavallaro

Articoli simili

Posta un commento