Aprilia, la Polizia stradale lancia l’allarme per un consistente incendio

Aprilia, la Polizia stradale lancia l’allarme per un consistente incendio

La Polizia Stradale di Aprilia, alle ore 13,30 con due unità operative del Distaccamento sulla S.R. 148 Pontina, notava nei pressi della chilometrica 48+200, una consistente coltre di fumo nero e fiamme alte circa venti metri nella zona adiacente la carreggiata. Immediatamente gli operatori raggiungevano il luogo dell’incendio e constatavano che una consistente parte della vegetazione costituita da piante ed alberi ad alto fusto, situata tra la cunetta posta al margine destro della carreggiata in direzione sud e una proprietà privata consistente in un terreno adiacente avevano preso fuoco. Si constatava che anche la vegetazione posta al margine destro della carreggiata in direzione Nord era in fiamme e che per la loro estensione stavano aggredendo la struttura dell’ex pollificio di Aprilia nonché le civili abitazioni poste alle spalle di detta struttura.

Immediatamente a mezzo della sala Operativa veniva richiesto l’intervento di personale dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile mentre si provvedeva a mettere in sicurezza il traffico, con la chiusura del tratto interessato su entrambe le carreggiate.

Nel frattempo  prima dello svincolo di Via Guardapasso in direzione Nord (Roma) un altro imponente incendio di boscaglia e area rurale stava divampando a causa del forte vento coinvolgendo tutta la zona di campagna posta al margine destro della carreggiata, con le fiamme che velocemente raggiungevano anche abitazioni rurali lambendo anche un distributore di gas GPL per autotrazione posto sulla Via Guardapasso, che solo grazie all’intervento di mezzi arei della Protezione Civile non veniva lambito dalle fiamme.

Gli operatori a quel punto facevano un sopralluogo nelle zone interessate dall’incendio sorprendendo accovacciato tra l’alta vegetazione un uomo che era intento, attraverso degli inneschi formati da coni di carta da giornale ad appiccare le fiamme in diversi punti. Intimatogli di arrestare la sua azione criminale, l’uomo accennava ad una fuga, ma grazie alla prontezza d’intervento dei poliziotti, veniva poco dopo bloccato e immobilizzato. Veniva rinvenuto nella mano destra dello stesso, un accendino a gas di colore viola utilizzato per appiccare il fuoco agli inneschi di carta che aveva lanciato tra la vegetazione.

L’autore veniva pertanto tratto in arresto in flagranza di reato di cui all’art.423 bis c.p. (incendio boschivo) e come disposto dal Sost. Procuratore della Repubblica di Latina  Dr.ssa Pigozzo, condotto presso la locale casa circondariale.

Sono attualmente in corso gli accertamenti per individuare la nazionalità dell’arrestato e verificare eventuali collegamenti con quanto avvenuto nella giornata di ieri nella medesima zona, quando diversi roghi hanno interessato decine di ettari di vegetazione boschiva – arborea sita nelle zone adiacenti di Via Guardapasso – Via dei Giardini – Via Ricciotti, lambendo abitazioni civili e siti industriali.

Articoli simili

Posta un commento