Ortopedici a confronto sul piede diabetico

Ortopedici a confronto  sul piede diabetico

MESSINA – Sabato 9 settembre all’Hotel Royal – Corso ECM valido 5 crediti promosso da Carmelo Catena —

 

Dalla diagnostica strumentale al ruolo del podologo, dalle tecniche anestetiche alla rivascolarizzazione endovascolare, dal piede infetto alle ulcere e amputazioni, dalla chirurgia plastica alla neuroartropatia di Chacort: questi e altri aspetti legati al piede diabetico saranno al centro dell’attenzione sabato 9 settembre nel corso ECM, valido 5 crediti, promosso all’Hotel Royal di Messina, con inizio alle ore 8. Il promotore e responsabile scientifico, dott. Carmelo Catena, già coordinatore di tanti congressi in questi anni rivolti agli specialisti ortopedici, responsabile del Servizio di chirurgia della caviglia e del piede presso la casa di cura Cappellani-Giomi e direttore del Podologic Center di Messi­na, riunirà in Città i maggiori esperti del campo, provenienti da Milano, Codignola, Bologna, Catania, Reggio Calabria, Varese, Palermo, Sesto San Giovanni, Foggia e naturalmente alcuni colleghi messinesi per un’assise in grado di affrontare con un alto profilo scientifico la patologia oggetto di riflessione e le nuove frontiere chirurgiche e terapeutiche. Saranno presenti il presidente della Società Italiana della Caviglia e del Piede (SICP) Umberto Alfie­ri Montrasio dell’Istituto Galeazzi di Milano, il presidente dell’Ordine dei Medici e Odontoiatri di Messina Giacomo Caudo, il direttore generale ASP 5 di MessinaGaetano Sirna, il direttore dell’UOC di Malattia metaboliche Domenico Cucinotta, il presidente di AssoOrtopedia Renato Conti Nibali; il presidente onorario del convegno è il prof. Giulio Santoro; presidenti del corso, i professori Francesco Stagno D’AlcontresFrancesco Traina e il dott. Francesco Romeo. Della segreteria scientifica fanno parte Fabio CoglitoreCarolina Guarniere e Giulia Spinelli. Le sessioni saranno tre e seguirà un  test di verifica ECM. Per info: se­greteria organizzativa Europa Due Media & Congress europadue@gmail.com.

Articoli simili

Posta un commento