Siglato accordo collaborazione tra la Polizia di Stato e il Consorzio Nazionale Interuniversitario per la logistica e i trasporti

Siglato accordo collaborazione tra la Polizia di Stato e il Consorzio Nazionale Interuniversitario per la logistica e i trasporti

E’ stato siglato  oggi, 28 settembre l’ accordo di collaborazione tra la Polizia di Stato ed il Consorzio Nazionale Interuniversitario per la Logistica ed i Trasporti, alla presenza del Direttore Centrale per le Specialità Roberto SGALLA  e del Presidente del NITEL, Prof. Giuseppe Sciutto.

L’obiettivo della collaborazione è l’individuazione di soluzioni tecnologiche innovative a supporto dell’attività di contrasto degli illeciti in ambito automotive, realizzati mediante l’utilizzo di dispositivi elettronici.

In particolare, la collaborazione avrà ad oggetto lo studio di tecniche standard per esaminare dispositivi digitali seguendo processi di analisi forense, al fine di identificare, preservare, recuperare, analizzare e presentare i dati raccolti dai dispositivi elettronici di bordo (centraline, navigatori satellitari, black box, chiavi, ecc..) per esigenze di giustizia, nonché lo studio del fenomeno dei furti su e di veicoli a motore, realizzati mediante l’utilizzo di dispositivi elettronici, anche per far emergere potenziali vulnerabilità dei dispositivi elettronici di bordo del veicolo e prevenire azioni malevoli.

L’infrastruttura di comunicazione su cui si basano le attuali auto connesse e su cui si baseranno quelle a guida autonoma nel futuro, consta di tecnologie e reti (LTE, 5G, Wi-Fi) che sono attualmente impiegate nel campo dell’informatica e delle telecomunicazioni.

I sistemi tecnologici di bordo e la connettività espongono di fatto le autovetture moderne a possibili attacchi, in maniera analoga a quanto accade in ambito informatico.

La cyber security dei veicoli e la sicurezza dei loro sistemi di bordo è di fondamentale importanza anche in ottica di prevenzione e, con la progressiva diffusione delle auto a guida autonoma, lo sarà sempre di più nel futuro.

La collaborazione tra Polizia Stradale e NITEL si propone di incrementare quelle conoscenze che in tali ambiti risultano  indispensabili per poter definire tecniche di contrasto delle attività criminali poste in essere con mezzi e metodi riferiti ai sistemi elettronici di bordo.

Articoli simili

Posta un commento