Montecatini Terme: Arresto in flagranza di tre persone per furto aggravato in concorso

Montecatini Terme: Arresto in flagranza di tre persone per furto aggravato in concorso

Nella tarda mattinata di ieri 14 ottobre 2017 militari dell’aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Montecatini Terme hanno arrestato, in flagranza di reato, per furto aggravato in concorso: M.F. 37enne, A.A., 26enne e R.M., 38enne, tutti residenti in provincia di Salerno e con precedenti penali a loro carico per reati contro il patrimonio.

Già da quale giorno erano stati predisposti mirati servizi di osservazione e contestuali indagini di polizia giudiziaria poiché in alcune sale giochi i titolari avevano constatato ammanchi consistenti di denaro da diverse “slot machine” pur non comprendendone le modalità di trafugamento poiché le macchinette automatiche non presentavano alcun segno di forzatura o manomissione.

I predetti malfattori sono stati sorpresi dai militari operanti all’interno del “Bingo Regina” ubicato a Montecatini in via del Gallo proprio mentre, con apposito attrezzo realizzato artigianalmente e costituito da un filo di ferro opportunamente sagomato ed introdotto nella fessura per l’inserimento delle monete, erano riusciti ad estrarre indebitamente le monete giacenti all’interno. Il modus operandi era ormai collaudato e difficilmente smascherabile. Operavano sempre in tre poiché mentre uno si poneva frontalmente alla macchina e fingeva di giocare ma in realtà inseriva il marchingegno nella fessura, gli altri due complici si posizionavano ai lati in modo da coprire completamente la visuale e far sembrare che fossero semplici amici del giocatore che stavano assistendo fingendosi interessati ai risultati di gioco.

I tre individui sono stati sottoposti a perquisizione personale all’esito della quale sono stati sequestrati oltre mille euro in contanti ritenuti provento dell’attività illecita nonché tre arnesi utilizzati per il prelievo fraudolento di denaro.

Sono in corso ulteriori indagini per verificare l’eventuale penale responsabilità dei medesimi in relazione ad altri furti commessi nei giorni precedenti con analoghe modalità.

Gli arrestati sono trattenuti presso le camere di sicurezza delle caserme di Montecatini e Pistoia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente in attesa del giudizio con rito direttissimo che si celebrerà nella mattinata di domani presso il Tribunale di Pistoia.

Articoli simili

Posta un commento