Mozione del consigliere Foti sulle “Case dell’Acqua”

Mozione del consigliere Foti sulle “Case dell’Acqua”

Il consigliere comunale Antonio Foti ha presentato una mozione  con la quale impegna il sindaco e la giunta municipale ad avviare il procedimento insieme ai vari passaggi amministrativi per la realizzazione delle “Case dell’acqua” suggerendo due postazione una nel centro cittadino ed un’altra nei quartieri della periferia.

Foti evidenzia come in molti Comuni italiani sono state attivate le c.d. Case dell’acqua ovvero strutture ove i cittadini possono accedere liberamente per rifornirsi di acqua refrigerata e microfiltrata sia naturale che gassata ad un prezzo simbolico o estremamente contenuto, con evidenti ricadute sull’ambiente e sulle spese dei cittadini. Una iniziativa di interesse collettivo che ha l’intento di potenziare e valorizzare l’utilizzo dell’acqua potabile di rete, in modo da ridurre il consumo dell’acqua minerale in bottiglie di plastica e di conseguenza gli impatti ambientali legati al quantitativo di rifiuti di imballaggi in plastica da smaltire, al loro trasporto e alla movimentazione degli stessi.

Tra l‘altro – aggiunge il consigliere – ci sarebbero vantaggi per il cittadino primo fra tutti il consumo di acqua refrigerata, sia liscia che gassata ad un prezzo che è di gran lunga inferiore al prezzo medio dell’acqua imbottigliata e che si trova sostanzialmente vicino casa oltre alla comodità di trovare gli impianti aperti a tutte le ore del giorno perché possono funzionare 24 ore su 24 per tutti i giorni della settimana (prelievo a distanza zero).

Articoli simili

Posta un commento