I Carabinieri di Santa Lucia del Mela hanno arrestato un cittadino italiano per detenzione illegale di arma clandestina e diverse munizioni

I Carabinieri di Santa Lucia del Mela hanno arrestato un cittadino italiano per detenzione illegale di arma clandestina e diverse munizioni

Trovata anche una Katana giapponese con la riproduzione di un cobra sull’impugnatura —

I Carabinieri della Stazione di Santa Lucia del Mela, nell’ambito di predisposta attività di perquisizione domiciliare, finalizzata alla ricerca di armi e munizioni, hanno rinvenuto in un appartamento, all’interno di un armadio, ben occultato, un vero e proprio arsenale.

L’attività di perquisizione locale e domiciliare, che ha visto anche l’ausilio di una squadra dei Carabinieri “Cacciatori di Sicilia”, ha permesso di rinvenire e sequestrare un fucile, a doppia canna, sprovvisto di matricole e senza marca di fabbricazione calibro 12, 181 cartucce, oltre al curioso rinvenimento di un pugnale di grosse dimensioni e di una katana giapponese riproducente il segno del cobra sull’impugnatura.

L’arma da sparo sarà inviata ai laboratori tecnici per ulteriori accertamenti di rito, invece, la persona arrestata, G.T.S., classe ‘88, censurato per reati contro del patrimonio, del posto, è stato associato presso la casa circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto, come disposto dal Sost. Proc. della Repubblica di turno Dr.ssa Sarah CAIAZZO, presso la locale Procura di Barcellona.

Articoli simili

Posta un commento