Scende il sipario sui mondiali di scherma paralimpica di Roma 2017. Bottino pieno per gli atleti del Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato con 5 ori e 2 argenti

Scende il sipario sui mondiali di scherma paralimpica di Roma 2017. Bottino pieno per gli atleti del Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato con 5 ori e 2 argenti

Durante la competizione sono stati molteplici e prestigiosi i risultati conseguiti dagli atleti “cremisi”. Di fatti, alle medaglie conquistate da Bebe Vio (Oro) e da Alessio Sarri (un oro ed un argento) nelle competizioni singole, si sono aggiunte, nel weekend, ben 4 medaglie a squadre: la storica prima medaglia d’oro nel fioretto maschile a squadre, conquistata grazie alle stoccate messe a segno dai due sportivi Fiamme Oro Marco Cima ed Emanuele Lambertini, il più giovane degli azzurri, la medaglia d’oro nella sciabola maschile a squadre, giunta grazie al contributo fondamentale di Alessio Sarri, la medaglia d’oro nel fioretto femminile a squadre dove il terzetto di atlete Fiamme Oro composto da Bebe Vio, Andreea Mogos e Loredana Trigilia si è imposto in finale contro la Russia per 45-23 e la medaglia d’argento nella sciabola femminile a squadre, ancora una volta con Andreea Mogos e Loredana Trigilia protagoniste.

All’intera spedizione del Gruppo Sportivo della Polizia di Stato vanno le congratulazioni del Capo della Polizia Franco Gabrielli: “Attraverso i fantastici risultati conseguiti, avete dato dimostrazione per l’ennesima volta che con grinta e decisione posso essere superati anche i più grandi ostacoli che la vita ci presenta. Queste medaglie dimostrano quanto giusta sia stata la scelta di investire, ormai da tempo, anche sugli sport paralimpici, attraverso i quali è possibile diffondere i più alti valori di sacrificio, abnegazione e rispetto delle regole”.

 

Articoli simili

Posta un commento