OPERAZIONE ANTIDROGA DELLA POLIZIA DI STATO ITALIANA E DI QUELLA OLANDESE

OPERAZIONE ANTIDROGA DELLA POLIZIA DI STATO ITALIANA E DI QUELLA OLANDESE

La Polizia di Stato Italiana ed investigatori della Polizia olandese ad Amsterdam e Rotterdam (NL), nell´ambito di una congiunta attività antidroga, hanno arrestato 7 soggetti, ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di traffico internazionale di stupefacenti, detenzione abusiva di armi da fuoco e da guerra e riciclaggio di denaro.

Nel corso dell´attività investigativa è stato disarticolato un pericoloso sodalizio criminale, di matrice albanese, dedito al traffico internazionale di stupefacenti – che dal sud America giungevano in Italia attraverso l´Olanda – ed al riciclaggio dei relativi proventi.

Attesi i rilevanti profili transnazionali delle attività criminali del sodalizio, le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Firenze – Direzione Distrettuale Antimafia – in sinergia con l´Autorità giudiziaria olandese, si sono svolte avvalendosi del lavoro del J.I.T., Joint Investigation Team, Squadra Investigativa Comune costituita il 6 dicembre 2016 e composta da personale della Squadra Mobile di Firenze – coordinato dalla DCSA e dallo SCO – e del F.I.NEC. olandese.

Le indagini della Squadra Mobile di Firenze, partite dalla cellula dell´associazione operante a Firenze, hanno consentito di individuare le dinamiche criminali dell´organizzazione che, secondo gli investigatori, ha importato cocaina dal Sud America in Olanda, per poi commercializzarla in diversi Paesi europei, tra cui l´Italia e l´Inghilterra.

Nel corso dell´attività investigativa, lo scorso mese di maggio, a Bari, sono state eseguite 6 misure cautelari, emesse dalla competente Autorità giudiziaria, nei confronti di altrettanti esponenti di spicco dei clan baresi DI COSIMO e PARISI, che avevano individuato nel sodalizio albanese uno stabile canale di approvvigionamento di stupefacente, commercializzato nelle principali piazze di spaccio del Capoluogo pugliese.

L´attività svolta dal J.I.T. ha portato all´arresto, in meno di 1 anno, di 30 indagati, nonché al sequestro di:
– 140 kg. ca. di cocaina – del valore commerciale di oltre 4 milioni di euro – e di 700 kg. di marijuana;
– 4 milioni di euro in contanti;
– 8 armi da fuoco – sia automatiche che semiautomatiche – con relativo munizionamento e di una bomba a mano;
– numerose autovetture ed immobili in Olanda, nonché un esercizio commerciale.
Secondo quanto emerso dalle indagini, l´organizzazione criminale era in grado di immettere sul mercato italiano, con cadenza qundicinale, almeno 20 kg. di cocaina, pura al 97%.

Articoli simili

Posta un commento