Attività Istituzionali dei Carabinieri del Comando Provinciale di Latina

Attività Istituzionali dei Carabinieri del Comando Provinciale di Latina

Castelforte e SS. Cosma e Damiano: trovato in possesso di una pistola e vario munizionamento, tratto in arresto. denunciata un’altra persona per detenzione abusiva di munizioni e di sostanze stupefacenti.

il 30 novembre 2017, in castelforte e ss. cosma e damiano, nell’ambito di predisposti servizi volti alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, in particolare dei furti in abitazione, i carabinieri della stazione di castelforte unitamente al norm cc della compagnia di formia e con il supporto di un’unità cinofila del gruppo della guardia di finanza di formia, traevano in arresto b.i., 50enne residente a ss.cosma e damiano. il predetto, a seguito di perquisizione domiciliare, veniva trovato in possesso di una pistola 6mm con sei proiettili e di nr.4 cartucce a pallini calibro 12, il tutto detenuto illegalmente. l’arrestato, cosi come disposto dall’a.g., dopo le formalità di rito, veniva tradotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari.  

nel corso del medesimo servizio, i militari operanti deferivano in stato di libertà g.a. 36enne, il quale, a seguito di perquisizione domiciliare, veniva trovato in possesso di nr. 24 cartucce da caccia a pallini calibro 12 nonché di sostanza stupefacente del tipo hashish del peso complessivo di grammi 16,50 e materiale idoneo al taglio della stessa. 

venivano infine segnalati alla prefettura due persone per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale, trovate in possesso di grammi 3,09 complessivi di sostanza stupefacente tipo hashish.

Minturno, SS. Cosma e Damiano e Castelforte: servizi di controllo del territorio.

il 1° dicembre 2017, durante la decorsa notte, in minturno, ss. cosma e damiano, e castelforte, nel corso di predisposti servizi di controllo del territorio, tesi ad infrenare i reati contro il patrimonio, i carabinieri dei reparti dipendenti della compagnia di formia, deferivano in stato di libertà all’a.g. :

  • un giovane 29enne, f.m., sottoposto a perquisizione veicolare, veniva trovato in possesso senza giustificato motivo di una mazza in ferro lunga 60 cm. ;

  • una giovane 23enne, g.s., sottoposta a perquisizione veicolare, veniva trovata in possesso di un coltello con lama lunga pari a cm. 11. La giovane è stata deferita all’a.g. per possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere e segnalata alla prefettura di latina poiche’ trovata in possesso di grammi 2,0 di sostanza stupefacente tipo marijuana.

Scauri di minturno: tratto in arresto per il reato di atti persecutori.

Il 30 novembre 2017, i carabinieri della stazione di scauri, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale di cassino, traevano in arresto un 69enne residente a minturno. il predetto, già sottoposto al divieto di avvicinamento, metteva in atto una serie di ripetute condotte persecutorie e molestie nei confronti di una donna di 41 anni, violando le prescrizioni del precedente provvedimento. l’arrestato, dopo le formalità di rito, veniva tradotto presso il proprio domicilio come disposto dall’a.g.

Latina: deferite all’a.g. due persone per furto.

il 30 novembre 2017, i carabinieri della stazione di latina borgo-grappa, al termine di attivita’ d’indagine scaturita a seguito di denuncia di furto su autovettura, deferivano in stato di liberta’ per il reato di “furto in concorso” un 44enne ed una 47enne, entrambi della citta’ di napoli, che venivano notati dalla denunciante allontanarsi a bordo di un’autovettura già intestata ad uno di essi subito dopo la commissione del fatto reato.

Campoverde di Aprilia: deferiti all’a.g. per inottemperanza alle regole ambientali.

il 30 novembre 2017, in campoverde di aprilia, i carabinieri della stazione di campoverde di aprilia unitamente a personale del noe cc di roma, al termine degli accertamenti effettuati presso la locale sede dell’acea ambiente srl, hanno deferito all’a.g. due responsabili dell’unità locale dell’azienda, per non aver ottemperato alle prescrizioni relative al rispetto delle esigenze igienico-sanitarie finalizzate ad evitare odori molesti e per aver eseguito attività di recupero di rifiuti speciali non pericolosi in assenza di autorizzazione.

Articoli simili

Posta un commento