La Polizia di Stato arresta uno straniero: calci e spintoni interrotti dai poliziotti delle volanti della Questura di Messina

La Polizia di Stato arresta uno straniero: calci e spintoni interrotti dai poliziotti delle volanti della Questura di Messina

Una richiesta di intervento giunta alla sala operativa e diramata ai poliziotti delle Volanti della Questura di Messina, intervenuti prontamente, ha portato all’arresto di un nigeriano accusato di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate.
Il fatto si consuma nei pressi di un supermercato del Viale Regina Elena dove lo straniero con fare minaccioso ed insistentemente chiede l’elemosina inveendo contro quanti non soddisfano la sua richiesta.
I poliziotti si avvicinano per identificarlo ma l’uomo in tutta risposta, tolto il proprio giubbotto con atteggiamento di sfida, vi si scaglia contro. Nonostante i tentavi di bloccarne la furia aggressiva riesce a divincolarsi ed a darsi alla fuga interrotta dopo pochi metri dagli operatori che, resistendo ai calci ed agli spintoni, non senza conseguenze, dovendo entrambi ricorrere alle cure mediche, grazie anche all’uso dello spray alla capsicina ( più noto come spray al peperoncino) riescono a neutralizzarne l’ostilità e la riottosità.
Il giovane viene condotto presso gli uffici di Polizia ed identificato: trattasi di Goodluck John di anni 26 il quale trattenuto presso le camere di sicurezza sarà giudicato per direttissima così come disposto dall’ A.G. informata dell’accaduto.

Articoli simili

Posta un commento