Foggia, arresti domiciliari ad un pregiudicato foggiano per violenza o minaccia a pubblico ufficiale e lesioni gravi

Foggia, arresti domiciliari ad un pregiudicato foggiano per violenza o minaccia a pubblico ufficiale e lesioni gravi

La Polizia di Stato di Foggia, nell´ambito di un´attività coordinata dalla Procura della Repubblica di Foggia, ha eseguito la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un pregiudicato foggiano responsabile del reato di violenza o minaccia a pubblico ufficiale e lesioni gravi.

Le indagini dei poliziotti della Squadra Mobile sono partite a seguito della grave aggressione consumata in data 10 febbraio nei confronti del vice preside dell´istituito scolastico “Murialdo” di Foggia.

Il motivo del gesto, alla luce della ricostruzione dei fatti, è da ricondurre ad un rimprovero che il vice preside avrebbe rivolto al figlio del pregiudicato il giorno prima, pertanto l´indagato il giorno seguente si recava presso l´istituto scolastico frequentato dal figlio e dopo aver cercato il docente, alla presenza di personale scolastico e giovani studenti, lo aggrediva con calci e pugni

A seguito delle gravi percosse subite l´insegnante riportava gravi lesioni con una prognosi di 30 giorni.

Il Questore di Foggia, Mario Della Cioppa, ha provveduto a firmare la proposta al Tribunale di Bari per l’applicazione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, in considerazione della pericolosità sociale del soggetto.

Articoli simili

Posta un commento