Messina, riunito il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica in occasione delle prossime festività pasquali

Messina, riunito il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica in occasione delle prossime festività pasquali

Si è tenuta nella mattina di ieri, venerdì 23 marzo, una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal Prefetto di Messina, dr.ssa Maria Carmela Librizzi, alla presenza delle Forze dell’Ordine, del Sindaco di Messina e allargato, per l’occasione, a rappresentanti di Vigili del Fuoco, Polizia Stradale, Polfr, Polizia di Frontiera, Capitaneria di Porto di Messina e Milazzo, Autorità Portuale, ASP 5, Polizia Metropolitana e del 118 di Messina.
Il Comitato ha analizzato, in particolare, i diversi aspetti relativi alle prossime festività pasquali, caratterizzate, come di consueto, dalla notevole affluenza di persone
in occasione delle tradizionali celebrazioni, con particolare riferimento alle processioni liturgiche che si svolgono in luoghi pubblici.
In proposito, è stata pianificata l’intensificazione dei servizi di ordine e sicurezza pubblica, attraverso , tra l’altro, l’incremento del le attività di prevenzione generale e di controllo del territorio, anche negli scali portuali e ferroviari.
Analoga attenzione è stata dedicata agli aspetti inerenti la sicurezza stradale, in previsione dal sensibile incremento del flusso veicolare , anche in occasione delle successive festività del 25 aprile e del 1° maggio.
In proposito, è stato disposto il consueto rafforzamento della vigilanza sulle principali vie di collegamento anche attraverso il coordinamento delle Forze di Polizia, ivi comprese la Polizia Metropolitana e le Polizie Municipali, nonché del concessionari o autostradale e dell’ANAS.
Allo stesso modo, per gli aspetti di protezione civile correlati all’incremento della circolazione stradale, è stato previsto l’impiego dei Vigili del Fuoco e del personale di
118, ANAS e CAS in caso di necessità di assistenza e soccorso agli utenti per criticità legate all’intensità del traffico, ad incidenti o a situazioni metereologiche avverse.

Articoli simili

Posta un commento